Sabato, 19 Giugno 2021
Magliana Magliana / Via dell'Impruneta, 51

Magliana: l'ex scuola '8 marzo' è inagibile. Sgomberato e sequestrato il palazzo

I vigili del XVI gruppo hanno apposto i sigilli. Si stima che all'interno vivessero almeno 200 persone. In passato la struttura al centro delle cronache per un presunto racket dell'occupazione, poi smentito in sede processuale

L'ex scuola '8 marzo' alla Magliana di nuovo al centro della cronaca. Dopo il blitz, con annessi arresti del settembre 2009, basati su un presunto racket dell'estorsione e dopo la decisione del gup di far decadere l'accusa di associazione a delinquere (smentendo di fatto le accuse più pesanti), arriva oggi la notizia dei sigilli posti alla struttura di via dell'Impruneta 51.

Gli agenti del XV Gruppo della polizia di Roma Capitale, diretto dal comandante Lorenzo Botta,  hanno sequestrato il palazzo di sei piani, apponendovi i sigilli.

“All’interno dell’edificio” - spiega la nota della polizia di Roma Capitale - “in condizioni di estremo degrado igienico-sanitario, erano state ricavate centinaia di piccolissime stanze, veri e propri loculi, nei quali c’era appena lo spazio per una brandina. Anche la palestra dell’ex scuola era stata trasformata in un alveare di microvani”.


Sempre secondo la nota  della polizia di Roma Capitale “è probabile che tutti gli ambienti venissero affittati in nero a extracomunitari disposti a vivere in celle tra fili elettrici volanti e sporcizia. Si stima che nella struttura vivessero almeno 200 persone con decine di minori. Di tutta la vicenda è stata informata l’Autorità Giudiziaria”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Magliana: l'ex scuola '8 marzo' è inagibile. Sgomberato e sequestrato il palazzo

RomaToday è in caricamento