Martedì, 21 Settembre 2021
Magliana Magliana

Villa Bonelli: vincono al Superenalotto, ma il tabaccaio non gioca la schedina

In 15, con un sistema, avevano centrato il 5+1. La vincita sarebbe stata di 90.000 euro, ma il tabaccaio ha dimentiato di inserire la schedina nel terminale. Risultato? Quindici persone beffate, illuse di aver vinto per una sera

Il sogno è quello di tutti: centrare una vincita al Superenalotto. In questi giorni poi, con il Jackpot che galoppa verso i 110 milioni di euro, a sognare e a giocare è anche chi di solito a queste cose crede meno. C'è anche chi una vincita l'aveva realizzata, non da milioni di euro, ma comunque in grado di risollevare la vita. Una vincita virtuale però perchè il tabaccaio la schedina vincente non l'aveva passata nel terminale.

L'incredibile storia, raccontata su La Repubblica, ha come scenario Villa Bonelli, zona della Magliana, alla periferia sud della Capitale. In 15 comprano un sistema. Quota procapite 10 euro. Sabato sera la sestina vincente. In 15 esultano nelle proprie case: champagne, feste, bisbocce. La tv però dà notizia di un solo 5+1, quello realizzato a Torino. Come mai?

La risposta è arrivata ieri mattina. Il tabaccaio infatti ha dimenticato di inserire la schedina nel terminale e di fatto la schedina non è mai stata giocata e la vincita quindi mai realizzata. Beffati e imbufaliti, i vincitori hanno deciso di rivolgersi ad un avvocato. Il tabaccaio, che ha dimenticato di giocare la schedina, ha comunque timbrato, vidimato e incassato le quote della giocata. La parola ora passa ai giudici.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa Bonelli: vincono al Superenalotto, ma il tabaccaio non gioca la schedina

RomaToday è in caricamento