ArvaliaToday

Magliana, aree giochi e spazi verdi sono dimenticati: "Vanno restituiti al territorio"

L'associazione MaglianaViva descrive il declino di due strutture pubbliche di recente realizzazione: lo skate park ed il campo di calcetto. Per entrambe si chiede un'inversione di marcia: "Vanno restituiti alla loro funzione sociale"

Due aree giochi con un destino simile. Un campo da calcetto ed un impianto per lo skateboard. Due strutture pubbliche, destinate agli adolescenti, che versano in condizioni poco dignitose.

IL DECLINO - "Ci domandiamo ancora perché aree verdi ed opere costruite per il quartiere rimangano in stato di totale abbandono: stiamo parlando del giardino Fausto Catani in Via Greve e della pista da Skateboard costruita nei pressi della Scuola Elementare Claudio Graziosi. Il giardino lo abbiamo tenuto in gestione per tre anni dal 2010 al 2012 – ricorda l’associazione MaglianaViva –  poi abbiamo dovuto ridare restituirlo al Comune poiché né Roma Capitale né tantomeno il Municipio ci ha messo a disposizione aiuti economici e per la manutenzione: da quel momento il parco è andato piano piano peggiorando, finendo ora in uno stato di totale abbandono”.

SENZA CUSTODIA - Le cause del degrado sono facilmente intuibili. “ Non viene più chiuso il cancello quando cala la notte, le strutture nel parco sono totalmente distrutte  come la rete del campo da calcio – elenca l’associazione – non c'è potatura della vegetazione interna. Sarebbe il caso che le Istituzioni che hanno la gestione dell'area se ne occupino veramente per evitare che le poche aree verdi che abbiamo nel Municipio finiscano nel degrado più totale, come sono adesso. La pista da skateboard è stata costruita nel 2012/13 e da allora in poi non è mai stata utilizzata per corsi per bambini o attività sportive”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LE FINALITA' SOCIALI - Recentemente il quartiere ha visto terminare anche l’esperimento del Bike Park. Gli arredi che lo componevano, sono infatti stati rimossi e Magliana è stata così privata di un altro importante polo d’aggregazione socio-sportivo. Tornando alla gestione del campo di calcetto e dello skate park, l’Associazione MaglianaViva lancia un appello: “E' arrivata l'ora di avere riposte e di prendere in considerazione anche la rivalutazione o il rinnovamento di alcune strutture che - conclude la nota -  vanno restituite definitivamente a fini sociali”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus Roma, presidente dell'ordine dei medici: "Nel Lazio situazione preoccupante"

  • Albero crolla su auto, il padre della ragazza nella vettura: "Criminali, oggi potevo essere al funerale di mia figlia"

  • Ciclabile Tuscolana, investiti due fratelli. Il padre: "Più che una bike lane è una preferenziale per scooter"

  • Metro B, Castro Pretorio e Policlinico chiudono per la sostituzione della scale mobili

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento