Martedì, 18 Maggio 2021
Magliana Magliana

Ciclabile Magliana, presentato un esposto: "Con i lavori del ponte la sicurezza è peggiorata, i paletti sono pericolosi"

Criticata la nuova versione della ciclabile. Fausto Bonafaccia (BiciRoma): "I paletti che sostengono la nuova sbarra metallica sono pericolosi"

Il dettaglio dei paletti metallici

I lavori per la sistemazione del ponte della Magliana sono conclusi. Il cantiere, terminato nei tempi prestabiliti, ha permesso d'intervenire anche sulla ciclabile che fiancheggia l'infrastruttura, in direzione Fiumicino. In un modo che, però, non ha risolto vecchie criticità andando, paradossalmente, a crearne di nuove.

I paletti in metallo: un'insidia per i ciclisti

"I paletti che sostengono la nuova sbarra metallica che scorre longitudinalmente sopra il new jersey hanno ristretto la corsia ciclabile - ha fatto notare Fausto Bonafaccia, presidente di BiciRoma - sono scoperti e pertanto risultano essere pericolosi" ha fatto notare Fausto Bonafaccia, presidente di BiciRoma. I sostegni metallici rappresentano un'insidia soprattutto perchè si trovano a pochi centimetri dalla ciclabile che, essendo a doppio senso, avrebbe bisogno di più spazio per segretario del PD nel Municipio IX È necessario rivestire i sostegni con del materiale antitrauma per proteggere chi percorre la la pista: pedoni, podisti e ciclisti, grandi e piccoli".

L'esposto sulla ciclabile

A presentare l'esposto ha provveduto l'ex consigliere di Fratelli d'Italia Marco Palma. "Ho scritto alla Sindaca, all'Agenzia della Mobilità ed alla Polizia locale per segnalare le condizioni di pericolosità della ciclabile". Oltre ai paletti metallici, nell'esposto si mette in evidenza anche un altro intervento che non è stato fatto. E che invece potrebbe rivelarsi molto utile. "In uscita del tratto da riva Pian due Torri, direzione Viadotto della Magliana, mancano i new jersey" ha spiegato Paolo Rendina, attivista di Fratelli d'Italia.

Le barriere mancanti

In quel punto la ciclabile e la strada dove passano le auto, non prevede alcuna separazione fisica. Prima e dopo l'intersezione, invece, una barriera di cemento delimita correttamente gli spazi riservati ai ciclisti da quelli destinati al traffico veicolare del ponte. "E' necessario ampliare la presenza del new jersey così da garantire sicurezza per tutti coloro che impegnano quel tratto - si legge nell'esposto - e servirebbe apporre anche la relativa segnaletica orizzontale e verticale, al momento assente".

Un intervento da migliorare

La sistemazione della ciclabile era stata salutata con toni enfatici dall'amministrazione cittadina. Per il presidente della commissione Ambiente Daniele Diaco "il tracciato che si sostituisce al precedente" aveva il vantaggio di avere "una segnaletica decisamente più adeguata, riflettendo l'evoluzione della mobilità sostenibile portata dalla nostra Amministrazione". L'assenza della barriera nell'intersezione con la ciclabile di pian due Torri e la presenza dei pericolosi paletti di sostegno a lato della pista, dimostrano invece che, sul piano della sicurezza, si poteva fare meglio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciclabile Magliana, presentato un esposto: "Con i lavori del ponte la sicurezza è peggiorata, i paletti sono pericolosi"

RomaToday è in caricamento