ArvaliaToday

A via Candoni arrivano i vigili. Controlli per fermare il riciclo illegale di rifiuti

Da mercoledì 16 dicembre è attivo un presidio fisso della Polizia Locale nel campo di via Candoni. Continuano intanto le attività di controllo per colpire la filiera del riciclo illegale di rifiuti

Polizia Locale in via Candoni: immagine di repertorio

Giro di vite sul campo rom di via Candoni. Gli incontri con il Prefetto e le segnalazioni dei cittadini, cominciano a sortire degli effetti. All'aumentare dei controlli delle forze dell'ordine, si aggiunge ora anche un presidio costante della Polizia Locale. Un risultato che era stato annunciato nel corso dell'ultimo Tavolo sulla sicurezza e che da mercoledì 16 è ormai acquisito.

UNA PRESENZA COSTANTE - "Il presidio, attivo durante l’intera giornata controllerà e impedirà l'accesso al campo a carri e furgoni ed ai non aventi diritto svolgendo, inoltre, l’importante funzione di deterrente per il verificarsi di episodi criminali, per l’accensione dei roghi e lo smaltimento illegale dei rifiuti ingombranti"  ha spiegato il Presidente del Municipio XI Maurizio Veloccia. L'azione di contrasto ai comportamenti criminali, si compone anche di altri interventi. 

LE ALTRE INIZIATIVE - "Oggi in contemporanea a tale presidio – fa sapere il Minisindaco – si sta svolgendo una nuova attività di controllo del campo, sempre  da parte della Polizia Locale, così come già avvenuto a più riprese da settembre. Associato a queste attività, nei mesi scorsi, è stato effettuato un lavoro del tavolo interforze con Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Corpo Forestale e Polizia Municipale, per colpire la filiera del riciclo dei rifiuti, che aveva a Candoni il suo termine ultimo, ma che comincia molto prima con lo smaltimento illegale degli elettrodomestici e la vendita illegale dei metalli estratti".

L'IMPEGNO ED I RISULTATI - Il lavoro che è stato sin qui realizzato, "ha portato i suoi frutti visto che - ricorda il Presidente Veloccia - diversi rottamatori sono stati indagati e multati, anche con la chiusura degli stabilimenti. Le indagini sugli altri anelli della filiera sono ancora in corso" conclude il Minisindaco, che poi ringrazia "il Campidoglio per aver accolto questa nostra richiesta e tutte le forze dell'ordine per  il lavoro assicurato". Un pensiero particolare viene rivolto "alla Polizia Locale che sta continuando a sobbarcarsi un onere ingente in un periodo particolare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Coronavirus, a Roma 1306 nuovi casi. D'Amato condanna: "Assurde le scene viste nei centri commerciali"

Torna su
RomaToday è in caricamento