menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Municipio XI, le stelle si nascondono e disertano l'aula: senza risposte i problemi dei cittadini

La maggioranza decide di non presentarsi in aula consigliare dove gli assessori avrebbero dovuto rispondere su scuola e manutenzioni. Insorge l'opposizione: "E' una cosa mai accaduta"

Strade dissestate, illuminazione pubblica al Trullo, box chiusi al mercato Macaluso, degrado sugli argini del Tevere e disagi nelle scuole. Erano in tutto quindici le questioni sul piatto per quella che, martedì 7 marzo, doveva prospettarsi come una lunga maratona consiliare. Tante erano infatti le interrogazioni accumulatesi negli ultimi mesi ed alle quale il presidente Torelli o, in sua assenza gli assessori competenti, dovevano dare risposta.

QUESTIONI IN SOSPESO - “Alcune di queste interrogazioni erano in attesa di essere discusse da gennaio – ha fatto notare Calduio Barocci, Capogruppo della Lista Civica Roma Torna Roma – in pratica si sarebbe dovuto interrogare l'attuale amministrazione riguardo tutte le problematiche raccolte in questi due mesi insieme ai cittadini. Sarà importante no? Scuole, manutenzione strade, 'parcheggio selvaggio' al Ponticello di Portuense e tante altre. Eppure non si è presentato nessun consigliere di maggioranza del M5S e quindi la seduta non si è potuta aprire per mancanza del numero legale. Un’altra pagina nera per la nostra Politica locale ma si può governare così? ”ha commentato il consigliere Barocci.

SENZA SPIEGAZIONI - La scelta di non presentarsi in aula, è stata condivisa da tutti i consiglieri della maggioranza pentastellata. Ma resta una scelta enigmatica. La capogruppo Manuela Simoneschi, a cui abbiamo chiesto di motivare la decisione di disertare l’aula, non ha voluto risponderne. Difficile quindi comprendere il senso di un’iniziativa che vanta pochi precedenti.  “Oggi abbiamo assistito ad un altro record dei grillini del nostro Municipio – ha ricordato il capogruppo Dem Maurizio Veloccia - La seduta del Consiglio del Municipio convocata per discutere di importanti questioni relative ad edilizia scolastica, verde, manutenzione urbana non si è tenuta poiché la maggioranza a cinque stelle ha disertato l'aula". Anche la consigliera Fainella ha commentato l'iniziativa. "Non era mai successo prima" ha sottolineato la presidente della Commissione trasparenza sulla propria pagina facebook.

LA BEFFA - A restare beffati da questa decisioni per ora senza spiegazioni non sono stati solo i rappresentanti delle opposizioni. "La giunta, dello stesso colore politico, schierata con tutti gli assessori, ha atteso invano che i consiglieri grillini si materializzassero – ha sottolineato l’ex presidente Maurizio Veloccia – La motivazioni di questa diserzione non sono note. Probabilmente i grillini sono andati a festeggiare il triste record del nostro Municipio, che come ha certificato un recente articolo del Messaggero è ultimo a Roma per atti prodotti, sedute consiliari convocate, provvedimenti presi. Non volendo essere da meno della giunta, anche i consiglieri grillini devono aver deciso di smettere di venire in aula. Peccato che il tempo brutto gli abbia impedito di godersi una bella giornata di vacanza, magari al mare".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Daniele De Rossi ricoverato allo Spallanzani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento