rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Corviale

Corviale, il Campidoglio si compatta: “No al definanziamento del Palazzetto dello Sport”

Il progetto non ha più la copertura economica del Governo. Alla Sindaca il compito di far riattivare i fondi

Il Palazzetto dello Sport di Corviale va fatto. E compatibilmente con le risorse disponibili, va realizzato anche un parco sportivo all’ombra del Serpentone. Il problema è che, i fondi, al momento non ci sono più.

I fondi del governo e le opzioni per Corviale

Lo stanziamento di 5 milioni di euro che era stato messo a disposizione dal Governo, a metà dicembre è stato ritirato. Ha pesato il ritardo con cui l’amministrazione ha indicato quale fosse l’intervento da realizzare per il quartiere del Municipio XI. La scelta prospettata era tra un impianto indoor in via Maroi ed, appunto, un parco attrezzato con campi da calcetto, beach volley e basket.

L'impianto indoor di via Maroi

Il progetto del PalaCorviale prevedeva la realizzazione d'un impianto in grado di ospitare pallavolo, basket, ginnastica, arti marziali, sport rotellistici e, nella parete esterna, anche arrampicata. La struttura doveva essere in grado di accogliere gradinate da 700 posti e spogliatoi di 310 metri quadrati, con una sala multifunzione di altri 160 mq, da sommare ovviamente alle superfici destinate alla pratica sportiva.

La scelta tardiva del Comune

Il Campidoglio aveva optato per il PalaCorviale, chiedendo di realizzare “ad integrazione” e compatibilmente con i finanziamenti a disposizione, anche il parco attrezzato. Ma la risposta è arrivata probabilmente tardi visto che, due settimane dopo la decisione dell'Aula, l’Ufficio sport del Consiglio dei ministri ha comunicato l’avvio dell’iter per defininanziare l’intervento.

L'importanza del PalaCorviale

In una delle ultime sedute dell’Aula, l’Assemblea capitolina ha deciso di tornare sulla questione. Lo ha fatto perché quell’impianto, previsto già nel 2003, contribuirebbe al rilancio di Corviale. Oggi infatti via Maroi più che una strada di collegamento rappresenta una barriera tra l’abitato del Serpentone ed uno spazio verde inutilizzato e fortemente degradato. E’ impraticabile e, tra la sua vegetazione, si sono creati spesso insediamenti abusivi. E’ un’area che necessita di essere riqualificata ed anche per questo i residenti, interessati al palazzetto dello Sport, hanno scritto all’ex olimpionica Valentina Vezzali, oggi Sottosegretario allo sport, per rimarcare l’importanza dell’intervento promesso.

Il documento votato in Campidoglio

Per non lasciare nulla d’intentato anche l’amministrazione cittadina è tornata sul tema. E con una mozione, presentata da Fratelli d’Italia e dal Pd, e votata in maniera trasversale, ha chiesto alla Sindaca di attivarsi. Visto che i funzionari dell’Ufficio sport presso il Consiglio dei ministri” , si legge nella mozione, hanno dato “rassicurazioni” sul fatto che i fondi “non sarebbero stati perduti” si chiede a Raggi di promuovere ogni iniziativa utile per agevolare la costruzione del PalaCorviale “uno strumento di inclusione sociale e di contrasto alla marginalizzazione” che i residenti attendono da più di tre lustri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corviale, il Campidoglio si compatta: “No al definanziamento del Palazzetto dello Sport”

RomaToday è in caricamento