Lunedì, 22 Luglio 2024
Corviale

Mattarella a Corviale inaugura il campo dei miracoli: “E’ un luogo di amicizia, crescita e rispetto”

Taglio del nastro con il presidente della Repubblica per il nuovo rettangolo a disposizone del progetto calciosociale. Mattarella: "Aiutatevi sempre, sarete un esempio"

Taglio del nastro con il presidente della Repubblica. L’inaugurazione del nuovo campo da calcio di via Poggio Verde, a Corviale, è avvenuta alla presenza del capo dello Stato e di altre importanti cariche istituzionali, dal sindaco al governatore del Lazio.  

Tante personalità, tra cui anche i massimi rappresentanti del Coni e della Figc, per uno spazio che non è un  semplice rettangolo da gioco. Quello inaugurato infatti è il “campo dei miracoli”. Una “bellissima espressione dà il senso di ciò che è stato realizzato qui” ha premesso Mattarella. Il nuovo rettangolo di gioco rientra infatti in un progetto più ampio che è quello portato avanti dall'associazione “Calciosociale Italia”.

Un luogo di speranza e crescita sociale

Quella che viene applicata all'ombra del Serpentone, è una metodologia educativa che mira a riscrivere le regole dello sport più popolare in Italia, con l’obiettivo di renderlo più inclusivo e meno agonistico. “Quello che emerge da questo complesso di regole è l'importanza di fare del momento del gioco un luogo di amicizia, crescita, rispetto e fiducia tra tutte le persone” ha commentato Mattarella .“Questo é il 'Campo dei miracoli', dove si inserisce questo nuovo campo di calcio a 11: un luogo che esprime speranza, fiducia e concreta crescita sociale".

Le regole del calciosociale

Il Calciosociale, progetto fondato da Massimo Vallati nel 2005 ed approdato a Corviale nel 2009, prende avvio dallo sport più popolare del paese, con l’obiettivo di renderlo più includente. Le squadre sono “miste” e vi possono partecipare atleti dai 10 ai 90 anni, normodotati e disabili. Non c’è un arbitro ma due responsabili, uno per squadra, che concordano le decisioni da prendere in campo. Nessun calciatore può realizzare più di tre goal a partita ed i rigori li tirano i più deboli. Poi, la partita, termina fuori dal rettangolo di gioco, con attività educative incentrate sui diritti e sul valore della legalità.

L'appello di Mattarella

Dal presidente Mattarella, che si è complimentato per le regole veicolate con il calciosociale, è arrivato l’appello a non disattenderne gli insegnamenti. “Aiutatevi sempre tra voi e rispettatevi – ha concluso il capo dello Stato – perché se questo si afferma nella società si afferma anche nelle relazioni tra gli stati nel mondo. Oggi si inaugura non un campo da calcio ma una prospettiva che in gran parte si è già realizzata”.

Il rilancio di Corviale

“Ringrazio il presidente Mattarella perché ha capito che, grazie a questo protagonismo del quartiere ed alla collaborazione con le istituzioni, Corviale sarà una 'bella periferia' - ha commentato Nicola Zingaretti.Nel sottolineare che  “Qui in quarant'anni non si è fatto nulla” il governatore del Lazio ha ricordato le misure avviate nel quartiere, “dal sogno del miglio verde, con il quarto piano che fu occupato tanti anni fa e adesso si stanno ricavando 150 nuovi appartamenti" fino ad arrivare  “al bosco che sta nascendo e dove stamattina è stato piantato l'ultimo dei 200 alberi". Tante iniziative messe in campo per il rilancio di un quartiere a cui, da oggi, si aggiunge anche l'inaugurazione del campo dei miracoli.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mattarella a Corviale inaugura il campo dei miracoli: “E’ un luogo di amicizia, crescita e rispetto”
RomaToday è in caricamento