ArvaliaToday

Emergenza casa, il Comune resta senza Assessore. Le proteste del PD arrivano in Municipio XI

Bocciata la proposta del gruppo consiliare PD che chiedeva al Municipio XI di spingere Raggi ad assegnare la delega alla Casa. Pasquini (Unione Inquilini): "E' grave. Certifica il totale disinteresse nei confronti della precarietà abitativa"

Niente da fare. Dal Parlamentino di via Mazzacurati non arriva l’atteso sostegno all’iniziativa dell’Unione Inquilini. Il Presidente Torelli non dovrà quindi spendersi con la Sindaca per chiederle di  assegnare la delega alla casa. Il Movimento Cinque Stelle municipale ha alzato un muro contro la proposta formulata dal Partito Democratico.

LA DELUSIONE - “Considero la decisione del Gruppo M5S del XI Municipio grave e fuori da ogni contesto – ha commentato Massimo Pasquini, dell’Unione Inquilini –  La mancanza, a questo punto voluta, di un referente con delega sulla casa, rappresenta ora non solo una scellerata scelta politica. Sul piano amministrativo significa anche che da parte della Giunta e  dell'XI Municipio, c'è un completo disinteresse nei confronti della precarietà abitativa che attanaglia decine di migliaia di famiglie romane”.

LA CONTINUITA' COL PASSATO - “Oggi possiamo dire chele aspettative generate dalla Sindaca e dalla Giunta municipale e dai Municipi a 5 stelle di una inversione e una discontinuità sulle politiche abitative – prosegue Pasquini – sono completamente disattese e i precari della casa dovranno avere nei prossimi mesi ben altro atteggiamento nei confronti di una amministrazione comunale e municipale che non vede il dramma casa a Roma”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IL DISAGIO ABITATIVO - Deluso anche il Consigliere Democratico Gianluca Lanzi. “Ci ha sorpreso la bocciatura di questo atto. Crediamo che cittadini, associazioni di categoria e movimenti abbiano bisogno di un’interlocuzione costante. Per questo è necessario che vi sia un soggetto in grado di garantire un rapporto diretto con queste realtà, ed è evidente che questo ruolo non possa essere ricoperto dal Sindaco. Anche nel nostro territorio, come nel resto della città – ha concluso il Consigliere municipale del PD – ci sono famiglie che vivono in condizioni di precarietà abitativa. Sinceramente credo che, oltre che per noi, anche per loro sia difficile comprendere la decisione di bocciare questo atto”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus Roma, studenti positivi a Nuovo Salario e Acilia. Sanificato plesso a Tor de' Schiavi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento