Arvalia municipio XI

Cie Ponte Galeria, Garipoli-Rocca: "Campidoglio intervenga, basta illegalita’"

"Sui CIE che una volta si chiamavano CPT il centrosinistra non può rimproverare nulla a nessuno"

"Ancora una volta l'altro ieri il CIE di Ponte Galeria nel Municipio XI è salito alla ribalta delle cronache per un tentativo di evasione da parte di alcuni immigrati. Già nei mesi scorsi ci furono delle proteste violente con tentativi di rivolta, di fuga e la oramai nota protesta delle bocche cucite. Gli immigrati protestano contro i tempi troppo lunghi di permanenza all'interno della struttura e su questo concordiamo pienamente con loro, infatti, le procedure di espulsione dovrebbero essere più veloci. Ciò comporterebbe un beneficio per tutti.
E' bene ricordare che nei CIE ci finiscono coloro i quali devono essere espulsi e che sono lì in attesa d'identificazione, quindi gli immigrati che protestano sanno bene di essere entrati nel nostro paese irregolarmente e quindi dovrebbero anche sapere che questo prevede il rimpatrio che per quanto ci riguarda deve essere il più veloce possibile.
Il Gruppo di FdI-An ha presentato un'interrogazione al Presidente del Municipio XI e una richiesta al Comandante della Polizia Locale Gruppo XI Marconi per chiedere un intervento presso tutti gli organi competenti al fine di risolvere il problema sicurezza nel CIE, poiché siamo stanchi di tanta indifferenza e perché è assurdo che il Campidoglio e il Municipio XI ignorino la presenza di questa struttura sul territorio cittadino.

Vediamo alcuni esponenti politici di Pd e Sel recarsi al CIE solo ed esclusivamente quando devono difendere i manifestanti ma non si sono mai posti il problema dei rimpatri, delle condizioni di difficoltà in cui lavorano gli operatori e le forze di polizia all'interno della struttura. Per la sinistra si sta sempre dalla parte dell'immigrato a prescindere anche se questo è un delinquente o un clandestino, anche quando aggrediscono gli operatori all'interno del CIE. Ovviamente nessuno ne parla perché non fa notizia, al contrario vediamo titoloni sui giornali e manifestazioni di solidarietà.

Sui CIE che una volta si chiamavano CPT il centrosinistra non può rimproverare nulla a nessuno visto che furono istituiti sotto il loro governo. Se non ritengono queste strutture idonee ci dicano come vogliono risolvere il problema sicuramente non possiamo mandare in giro per Roma persone che devono essere espulse, quindi quale sistema alternativo propongono oltre a dire chiudiamoli? Fosse per la sinistra gli ospiterebbero in albergo alla faccia dei cittadini che non arrivano a fine mese".
Così dichiarano in una nota Valerio Garipoli Presidente Gruppo FdI-An Municipi o XI e Federico Rocca responsabile enti locali FdI-An.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cie Ponte Galeria, Garipoli-Rocca: "Campidoglio intervenga, basta illegalita’"

RomaToday è in caricamento