Giovedì, 29 Luglio 2021
/~shared/avatars/25801252728512/avatar_1.img

Luca

Rank 3.0 punti

Iscritto venerdì, 17 novembre 2017

Casamonica, dalle origini al "brand": la storia del clan che si è preso Roma

"Non dico che sia sufficiente ma posso ragionevolmente pensare che, constatata l'allarmante disattenzione educativa delle famiglie nei confronti delle loro proli, la scuola potrebbe affrontare il tema facendo ben capire agli studenti cosa ti porta a essere mafioso, ossia quale sono tutti quegli atteggiamenti e quelle mentalità che ogni giorno ignoriamo che sono alla base dei fenomeni criminali organizzati. Troppo spesso viene ignorato tutto il processo mentale che si nasconde dietro una persona che vive nel rischio e nella vendetta anziché nell'equilibrio e nell'armonia con il mondo. E non è raro trovare queste forme mentis, anzi in termini statici si ragiona a 2 cifre percentuali. Bisogna introdurre materie serie come Sociologia, Geografia, Antropologia, a scapito di altre che purtroppo si erano eccessivamente sopravvalutate. La metodologia didattica è poi la chiave di volta, non si può trasmettere valore senza coinvolgimento. Imparare il capitolo non serve a nulla se non a comprendere il senso del dovere ma il beneficio si ferma lì. Bisogna fare capire ai ragazzi la differenza tra chi vive rispettando gli altri e chi no e quali sono gli atteggiamenti caratterizzanti dei malavitosi. Verrebbe attenuato anche il bullismo e aiuterebbe alla costruzione di una coscienza civica."

26 commenti

A Roma aumenta la povertà. E nel futuro in tanti non vedono un miglioramento

"Reddito INCONDIZIONATO di 800€ per ogni individuo per escluderlo dalla povertà assoluta. Chi vuole migliorare il proprio status sulla piramide sociale può andare a ricoprire quegli ormai pochi posti di lavoro disponibili. Il datore erogherà solo il margine aggiuntivo oltre gli 800€ a seconda delle ore lavorative prestate. Chi vuole Porsche e BMW che vada a sudarsele. Chi vuole essere un cittadino rispettoso delle regole e socialmente incluso deve avere diritto a una tutela. Al primo crimine ovviamente sarà escluso dal beneficio. Meno crimini, più legalità, più efficienza sul lavoro, più soddisfazione sul lavoro, meno costi del lavoro per gli imprenditori ecc.... è solo questa la strada del futuro."

17 commenti

Elezioni, Veltroni incorona Gualtieri: "Roma ha bisogno di una guida che abbia un'anima"

"Un partito di lunghissima tradizione intellettuale e di riconosciute capacità realizzative come il PD, non mi mischierei mai con gli scappàti di casa...oppure la candidatura di Gualtieri è funzionale all'alleanza visto che non è sufficientemente attraente in termini elettorali? Qui tutti temono Roma, la Raggi servirà soltanto come capro espiatorio di eventuali obiettivi non raggiunti, mentre i successi saranno accreditati alla fascia tricolore. Non so se sarà ancora possibile ma spero che il PD possa tornare a governare da solo e riportare Roma all'antico splendor senza macchiarsi del peccato 5s. Un PD veracemente romano."

27 commenti

Marconi: la banda degli "Anundo gang's" fra pestaggi, rapine ed aggressioni omofobe

"Il fatto è che proprio i genitori potrebbero essere la causa se non addirittura anche peggio di loro...manca cultura intesa come regola civile del saper vivere, capire i limiti, i confini, il valore delle regole, della sensibilità, del buon senso...come diavolo le acquisisci se la vita di questi bulli è avere dei genitori bestie (magari nemmeno deducibile rispetto alle apparenze), oppure in contesti di emarginazione e degrado sociale? tante persone sono riuscite ad autoregolarsi ma poi è un attimo che una cerchia di amicizie sbagliate ti rovina la vita. Questo i ragazzi non lo capiscono da soli perché proprio quelle amicizie ti fanno fare le cose che ti sembrano fighe ma che in realtà in futuro ti condannano al crimine.. serve tanta buona educazione e cultura"

23 commenti

Casamonica, dalle origini al "brand": la storia del clan che si è preso Roma

"Non dico che sia sufficiente ma posso ragionevolmente pensare che, constatata l'allarmante disattenzione educativa delle famiglie nei confronti delle loro proli, la scuola potrebbe affrontare il tema facendo ben capire agli studenti cosa ti porta a essere mafioso, ossia quale sono tutti quegli atteggiamenti e quelle mentalità che ogni giorno ignoriamo che sono alla base dei fenomeni criminali organizzati. Troppo spesso viene ignorato tutto il processo mentale che si nasconde dietro una persona che vive nel rischio e nella vendetta anziché nell'equilibrio e nell'armonia con il mondo. E non è raro trovare queste forme mentis, anzi in termini statici si ragiona a 2 cifre percentuali. Bisogna introdurre materie serie come Sociologia, Geografia, Antropologia, a scapito di altre che purtroppo si erano eccessivamente sopravvalutate. La metodologia didattica è poi la chiave di volta, non si può trasmettere valore senza coinvolgimento. Imparare il capitolo non serve a nulla se non a comprendere il senso del dovere ma il beneficio si ferma lì. Bisogna fare capire ai ragazzi la differenza tra chi vive rispettando gli altri e chi no e quali sono gli atteggiamenti caratterizzanti dei malavitosi. Verrebbe attenuato anche il bullismo e aiuterebbe alla costruzione di una coscienza civica."

26 commenti

A Roma aumenta la povertà. E nel futuro in tanti non vedono un miglioramento

"Reddito INCONDIZIONATO di 800€ per ogni individuo per escluderlo dalla povertà assoluta. Chi vuole migliorare il proprio status sulla piramide sociale può andare a ricoprire quegli ormai pochi posti di lavoro disponibili. Il datore erogherà solo il margine aggiuntivo oltre gli 800€ a seconda delle ore lavorative prestate. Chi vuole Porsche e BMW che vada a sudarsele. Chi vuole essere un cittadino rispettoso delle regole e socialmente incluso deve avere diritto a una tutela. Al primo crimine ovviamente sarà escluso dal beneficio. Meno crimini, più legalità, più efficienza sul lavoro, più soddisfazione sul lavoro, meno costi del lavoro per gli imprenditori ecc.... è solo questa la strada del futuro."

17 commenti
  • Commenti generici: 1000 commenti
RomaToday è in caricamento