Zeman: "La Roma non vuole più Totti come giocatore. C'è confusione nel club"

Dei suoi presunti attriti con De Rossi, Zeman dice: "Non è vero che non andavamo d'accordo, ma sicuramente non ha reso in campo per com'è"

Per la festa per i suoi 70 anni, Zdenek Zeman torna a parlare della vicenda Francesco Totti, della gestione del capitano, della Roma e del suo rapporto con Daniele De Rossi. 

"Francesco non ha colpe in questa storia e neppure il tecnico – ha detto l'allenatore del Pescara a Le Iene -. In cosa ha sbagliato Spalletti? Nel gestire un giocatore così, che la prima volta praticamente ti ha fatto diventare allenatore, gli si deve qualcosa più degli altri. Se fossi in Pallotta che allenatore prenderei? Uno bravo. Francesco può giocare un altro anno ma non lo chiamerei a Pescara", ha detto.

Per il boemo la società della Roma sbaglia a non volerlo più come giocatore. Se Zeman fosse il presidente della Roma lo terrebbe, almeno "finché gioca meglio di altri". Il boemo parla anche di De Rossi e del suo futuro: "Quella è una valutazione di mercato".

Dei suoi presunti attriti con il controcampista di Ostia, Zeman dice: "Non è vero che non andavamo d’accordo, ma sicuramente non ha reso in campo per com'è".

QUI L'INTERVISTA COMPLETA A LE IENE

zdenek_zeman_le_iene_show_2017_thumb660x453-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

Torna su
RomaToday è in caricamento