Domenica, 14 Luglio 2024
Volley

ICS Santa Lucia, intervista a Martina Amatucci: “L’affetto dei tifosi ci inorgoglisce”

Manca poco più di un mese all’esordio in B1 della squadra di Fonte Nuova e Roma Today ha raccolto le impressioni della sua presidentessa

Santa Lucia! Lontano da te quanta malinconia! Questa strofa della canzone “Santa Lucia luntana” si riferisce alla città di Napoli, ma calza a pennello anche se ci si sposta in quel di Fonte Nuova, più precisamente quando si parla una squadra di volley femminile della località romana. Da parte dei tifosi locali c’è proprio un pizzico di “nostalgia” nello stare lontani dalle proprie beniamine, anche se l’attesa è quasi terminata. L’ICS Santa Lucia sta preparando con comprensibile emozione, mista alla consueta ambizione, il primo campionato di Serie B1 della propria storia e per scoprire meglio le sensazioni vissute dall’ambiente la redazione di Roma Today ha intervistato Martina Amatucci, presidentessa del sodalizio santalucese. Ecco le domande che le abbiamo posto:

Come sta affrontando la squadra questa esperienza del tutto nuova, la B1, dopo la storica promozione?

Il nostro è stato fin da subito un progetto votato alla crescita, forse l’arrivo in B1 era inaspettato ma di sicuro il percorso è stato affascinante e impegnativo. Non sappiamo ancora bene cosa aspettarci, anche se l’ambiente è molto carico, inoltre siamo felici di aver portato una realtà così bella a Santa Lucia.

L’ICS è l’unica neopromossa, insieme all’Ambra Cavallini, del girone. Come è stata costruita la squadra per cercare di colmare il gap con avversari più abituati alla categoria?

Si è cercato di mantenere una buona parte del gruppo della scorsa stagione, soprattutto giocatrici che erano presenti già all’inizio del progetto. L’obiettivo per questa B1 è stato quindi quello di dare continuità e di ripartire dalle certezze dell’ambiente. Sono poi arrivate cinque nuove ragazze, tra cui una giovanissima new entry che è proprio originaria di Santa Lucia: quello che più ci piacerebbe è che le più giovani possano crescere con noi anche in futuro.

Di sicuro le partite più attese della prima stagione in B1 saranno i due derby contro Pomezia e Volleyrò. Quali sono le impressioni in questo caso?

Il Volleyrò lo abbiamo affrontato anche lo scorso anno in B2. Il nostro obiettivo rimane quello di fare un bel campionato e di figurare bene in ogni partita, derby compresi. Non conosciamo la categoria ma la scopriremo di volta in volta.

A tal proposito un fattore determinante potrebbe essere quello del tifo. Vi aspettate un sostegno importante come nell’ultima stagione?

I tifosi sono già pronti a tornare al palazzetto per supportare le ragazze. Questo ci anima ancora di più, tanto è vero che le nostre giocatrici ce lo hanno sempre sottolineato, il pubblico rappresenta sempre un elemento fondamentale per la vittoria, in particolare durante le partite più ostiche. Quello che ci fa più piacere è che tutta Santa Lucia sia davvero affezionata alla squadra.

Il tuo caso è forse una rarità tra i presidenti di volley, non ci sono molte donne con questo ruolo e in più sei anche molto giovane. Come vivi tutto questo?

Abbiamo iniziato qualche anno fa principalmente come sponsor, poi abbiamo preso a cuore la società. Ci sono io ora, ma c’è anche il mio socio Daniele Scatassi che ha individuato tutte le potenzialità dell’ICS, oltre a tutti i dirigenti che sono miei soci nel gruppo Building. A prescindere dagli obiettivi di campionato e delle giovanili, quello a cui teniamo di più è creare un ambiente solido, in palestra e fuori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

ICS Santa Lucia, intervista a Martina Amatucci: “L’affetto dei tifosi ci inorgoglisce”
RomaToday è in caricamento