rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Sport

Lazio, ufficiale: Petkovic firma. Inizia la nuova era biancoceleste

Nato a Sarajevo ma di nazionalità bosniaca, arriva dalla Svizzera con un curriculum quasi inesistente. La scommessa di Tare e Lotito ha visitato Formello ed è già pronto a partire

Vladimir Petkovic, allenatore bosniaco nato a Sarajevo è il nuovo allenatore della Lazio. L'ormai ex allenatore del Sion, come vi avevamo già preannunciato, ha firmato un contratto biennale a 600 mila euro l'anno. Sciolto il nodo del secondo allenatore. Simone Inzaghi sembrava favorito, più staccato c'era Alberto Bollini mister della Primavera e invece l'ha spuntata Arno Rossini. Petkovic, dopo essere atterrato a Ciampino, alle 10.30 ha varcato la soglia del centro sportivo di Formello parlando a lungo con il direttore sportivo Igli Tare

Foto - Le immagini di Vladimir Petkovic

Dopo un pranzo in compagnia del ds biancoceleste, del capo ufficio stampa Stefano De Martino e dello staff laziale, Petkovic ha incontrato il presidente Claudio Lotito di ritorno dal Coni dove era fissato un incontro relativo alla questione dello stadio Olimpico e ha poi firmato l'accordo. Ancora restano da definire i dettagli per ciò che riguarda la parte restante dello staff. La Lazio si sta già muovendo sul mercato. Alexi Rolin, in forza al Nacional Montevideo è da tempo seguito dalla società biancoceleste. "Ha avuto un exploit incredibile - spiega il suo agente Vincenzo D'Ippolito a Radio Manà Manà Sport -, gli addetti ai lavori lo ritengono il centrale difensivo del Sudamerica più forte in prospettiva. Ora va detto che per ovvi motivi il mercato sta andando a rilento, si stanno muovendo solo le grandissime società, bisogna aspettare sviluppi. Il Nacional è molto ricco, non hanno bisogno di soldi. Per adesso lo valutano 6-7 milioni di euro, si deve lavorare per abbassare questa cifra".

 
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lazio, ufficiale: Petkovic firma. Inizia la nuova era biancoceleste

RomaToday è in caricamento