Vis Artena, il presidente Matrigiani: "Orgoglioso dei complimenti che ci hanno fatto a Sassari"

La Vis Artena ha sbancato con un roboante 4-2 il campo della gloriosa Torres

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Artena (Rm) – La Vis Artena ha sbancato con un roboante 4-2 il campo della gloriosa Torres. A Sassari hanno deciso la doppietta di Persichini e i gol di Origlia e Pagliaroli: un successo che proietta gli artenesi al terzo posto in classifica, ad una sola lunghezza dalle due battistrada Avellino e Trastevere. Il presidente Roberto Matrigiani dice la sua sulla gara di domenica scorsa in terra sarda e sul momento in generale della Vis Artena. «Innanzitutto è stato un piacere giocare in uno stadio dove si respira aria di calcio vero e con un pubblico importante e competente. Ma la Vis Artena ha giocato in modo straordinario nella prima mezz’ora andando sul 3-0 e strappando applausi anche agli sportivi tifosi di casa, una cosa che mi rende orgoglioso. A cinque minuti dalla fine del primo tempo abbiamo commesso un’ingenuità e l’arbitro ha fischiato un rigore netto a favore della Torres, poi a inizio ripresa i sardi hanno tentato il tutto per tutto e quando è arrivato il 2-3 abbiamo vissuto dieci minuti infernali. La rete di Pagliaroli, però, ha chiuso i conti e ci ha regalato un successo meritato. Vorrei fare un plauso ai due ragazzi classe 1999 Persichini e Origlia che sono andati a segno: non ci sono molte squadre che giocano con due under davanti, noi lo facciamo perché abbiamo ragazzi di qualità. L’inizio di campionato? E’ sicuramente positivo, i ragazzi sanno come la penso: io ci credo perché la Vis Artena sta semplicemente raccogliendo tutto quello che di buono semina con il lavoro del gruppo e di uno staff tecnico e dirigenziale composto da grandi persone. Domani si torna subito in campo per la sfida contro il Latina che si giocherà a Colleferro: ringrazio una volta di più il club rossonero per l’ospitalità, anche se sarebbe bellissimo poter giocare sul campo di casa nostra e vivere queste emozioni lì. Quella coi nerazzurri pontini sarà un’altra sfida affascinante contro un club che poco tempo fa ha sfiorato l’approdo in serie A: come sempre c’è rispetto, ma non paura per il prossimo avversario. Anzi, vedendo la classifica, forse dovrebbero essere un po’ più preoccupati loro…».

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento