Mercoledì, 4 Agosto 2021
Sport

Basket, Lottomatica travolta a Varese: finisce 84 a 74

La Lottomatica si allontana dal trenino delle squadre che conta, e se la stagione terminasse oggi, sarebbe malinconicamente fuori dalla contesa. Varese alla terza vittoria di fila

lottomatica4Roma fallisce la trasferta di Varese e scivola via dalla ipotetica griglia playoffs, la Cimberio con la terza vittoria di fila (ed è 2-0 nelle sfide con i capitolini) è nella situazione opposta, ed i ragazzi di Recalcati ora possono legittimamente aspirare alla post-season.
La Lottomatica si allontana dal trenino delle squadre che conta, e se la stagione terminasse oggi, sarebbe malinconicamente fuori dalla contesa.

I virtussini partono discretamente (0-6 di parziale), trascinati come al solito da uno spiritato Dasic, Varese tira male (1/7 dalla grande distanza) e impiega del tempo per metabolizzare l'infortunio di Kangur, costretto ad abbandonare il parquet in seguito ad uno scontro dopo pochi minuti. La gara è frizzante, ma non brilla per la qualità di gioco. I virtussini chiudono avanti il primo mini-riposo.
Nel secondo periodo i locali di Masnago salgono di livello realizzativo e  Goss opera presta il sorpasso nel punteggio, mentre la truppa ospite a furia di litigare con i ferri (2/9 e 4/10 ai liberi), cancella purtroppo l'inerzia positiva dell'avvio di partita.
La Cimberio profitta dell'assenza di Crosariol e dell'evanescenza di Traorè per dominare il pitturato e controllare con disinvoltura il ritmo della partita. A fine primo tempo, la Virtus è già costretta ad inseguire ed il tabellone è inchiodato su  un malinconico 39-28.

Alla ripresa delle ostilità, la Lottomatica cerca di rimettere in piedi il confronto, ma il punteggio continua a registrare un solido vantaggio in doppia cifra per la Cimberio. Filipovski si sgola dalla panchina ed è costretto a rifugiarsi in time-out, dopo che il solito Goss con una giocata di abilità mette a referto il 54-41. La distanza tra le due compagini oscilla regolarmente intorno ai 20 punti di scarto e Roma rivede i fantasmi della scorsa trasferta di Cremona.
Al primo vero accenno di forcing virtussino (ovvero alla riduzione dello svantaggio entro la doppia cifra), risponde prontamente la franchigia padrone di casa, che a seguito del 62-51, risponde con un parziale culminato con una tripla di Righetti per  il 67-51 varesino.
Smith comincia a realizzare triple pesanti troppo tardi, (12 punti con 4/6 da 3 nell'ultimo quarto) e a rianimare la contesa ci pensa direttamente la Cimberio che a seguito del nervosismo dei suoi giocatori per un paio di chiamare arbitrali, si arena completamente consentendo agli ospiti di riavvicinarsi.
Traorè griffa il 69-62 ed obbliga Recalcati a interrompere nuovamente il gioco per cercare di far smaltire parte del nervosismo ai suoi giocatori.
La Lottomatica fiuta il colpaccio e arriva a -1 (73-72), ma getta al vento un paio di possessi offensivi per operare il sorpasso, e nel momento più delicato della gara è ancora Goss con un  provvidenziale canestro chiude definitivamente la partita.
Stipcevic chiude dalla lunetta la contesa, dopo il classico “balletto” dei falli sistematici.

Roma non vince in trasferta da gennaio, Filipovski deve fare fronte ad una preoccupante involuzione del gioco offensivo e gestire in modo più oculato le fiammate di Smith, spesso confinate nell'ultimo quarto di gioco. Bisogna poi recuperare appieno Gigli e Vitali, e se possibile il lungodegente Giachetti, ma il problema è il fattore tempo. La Virtus non può permettersi passi falsi, se vuole ancora giocarsi la carta dei playoffs.

CIMBERIO VARESE – LOTTOMATICA ROMA 84-78 

PARZIALI: 15-19; 24-9; 21-20; 24-30

CIMBERIO VARESE: Demartini (0-1), Goss 18 (5-7, 2-6), Rannikko 10 (1-1, 2-6), Righetti 12 (4-6, 1-4), Galanda (0-1 da 3), Kangur 7 (3-6, 0-2), Serapinas (0-1), Fajardo 6 (1-3, 1-1), Stipcevic 14 (3-3, 0-2), Slay 17 (6-7, 0-2). Ne: Mian, Bernardi. All. Recalcati.
LOTTOMATICA ROMA: Gigli (0-1), Smith 12 (0-2, 4-7), Washington 12 (3-5, 1-2), Vitali (0-2), Traoré 12 (6-7), Datome 11 (2-4, 1-3), Gordic 11 (2-4, 2-5), Dasic 20 (6-11, 2-3). Ne: Giachetti, Crosariol, Tonolli. All. Filipovski.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket, Lottomatica travolta a Varese: finisce 84 a 74

RomaToday è in caricamento