Una grande Lazio spreca troppo e viene punita dal solito Gilardino

La squadra di Rossi, in inferiorità numerica per quasi tutto il match, colleziona innumerevoli occasioni ma un grande Frey e il giustiziere Gilardino regalano alla Fiorentina i tre punti

La Lazio perde in casa della Fiorentina 1-0 ma può davvero rammaricarsi per le grandi occasioni non sfruttate dai suoi attaccanti Pandev e Zarate; la mancanza di precisione oltre ad uno strepitoso Sebastian Frey sono state le cause che hanno impedito alla squadra di Delio Rossi di segnare. L’espulsione dopo soli 17 minuti del terzino destro biancoceleste De Silvestri non ha minimamente frenato l’impeto della Lazio che ha lottato su ogni pallone creando occasioni su occasioni. Una difesa viola sicuramente da registrare ha lasciato ampi spazi al tridente biancoceleste che non ha però finalizzato a dovere le numerose occasioni create.

Delio Rossi, tecnico biancoceleste, analizza così la sconfitta contro la Fiorentina: “Questo è un momento particolare dove quattro tiri finiscono sul portiere. Dobbiamo valutare sia i dati positivi che quelli negativi, pensando anche a quello che i ragazzi possono fare in una prospettiva futura. Certo non è il massimo giocare in dieci a Firenze dopo 17', però se c'è una squadra che doveva raccogliere qualcosa in più quella è la Lazio. Non so se fosse giusta l'espulsione di De Silvestri, dipende dalle valutazioni. Ci deve essere sempre una interpretazione uniforme. Un mio giocatore, ad esempio, è stato ammonito per aver allontanato la palla, la stessa cosa non è successa dopo. Dispiace soprattutto perchè veniamo da alcune sconfitte consecutive, però l'atteggiamento è quello giusto. Valutiamo comunque una prestazione importante, sia per il carattere che per l'attenzione. Anche in dieci abbiamo rischiato poco, stando attenti sui calci piazzati. Ripartiamo da qui, senza intristirci pensando che è la quarta sconfitta consecutiva. Questa squadra per larghi tratti è stata in partita e con il Milan è stata superiore. Il gruppo c'è, è vivo, crea. Oggi abbiamo concesso pochissimo pur essendo in dieci, con un centrocampista a fare il terzino e una mezza punta a centrocampo”.

La rete di Gilardino siglata all’89’ ha permesso ai viola di portare a casa tre punti di fondamentale importanza in chiave Champions League. Anche il presidente biancoceleste Claudio Lotito non riesce a digerire l’amaro boccone dichiarando così a fine gara su ‘Radioblu’: “La Lazio oggi non è stata sconfitta, il risultato è stato immeritato.

La sconfitta non è solo legata al risultato, peccato per l'1-0. Un risultato che va accettato. L'arbitro? Noi rispettiamo i direttori di gara. Anche se abbiamo giocato per quasi tutta la partita in dieci: i falli di De Silvestri non erano cattivi, ma ci sono stati due gialli lo stesso. È un periodo negativo, ma abbiamo sempre giocato e dominato. I risultati arrivano anche da un fattore imponderabile. Speriamo cambi il vento”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

  • Coronavirus, a Roma e nel Lazio la situazione sta peggiorando: "Si è perso il controllo dei contagi, vi spiego perché"

  • Zona arancione, oggi si decide per Roma e il Lazio: i romani dovranno abituarsi a nuove regole

Torna su
RomaToday è in caricamento