Uln Consalvo calcio, Carnevale: “Squadra in crescita"

"Pronti per l’esordio”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Roma – Il Consalvo sta per vivere un week-end “storico”. Il club capitolino incrocerà le dita sabato per il suo gruppo Under 16 che debutterà nella categoria regionale, dopo il ripescaggio estivo frutto dell’ottima stagione dello scorso anno. La squadra è stata affidata a mister Emilio Carnevale, che già l’anno scorso ha allenato nella categoria regionale i 2003 del Real Tuscolano. “Questo è un campionato difficile e sappiamo che ci sarà da soffrire – avverte l’allenatore – Inoltre il club ha dovuto accorciare i tempi per allestire l’organico visto il ripescaggio avvenuto in piena estate e poi siamo stati inseriti un po’ a sorpresa in un girone che comprende anche diverse squadre ciociare e della zona della Valle del Sacco. Logisticamente sarà un raggruppamento scomodo e ci aspettano delle vere e proprie battaglie su certi campi, ma dovremo farci trovare pronti”. L’esordio di sabato avverrà tra le mura amiche contro l’Isola Liri e il gruppo di Carnevale ha una gran voglia di iniziare col piede giusto. “L’organico è quasi totalmente nuovo rispetto a quello dello scorso anno e questo rappresenterà un problema in più perché ci vorrà un po’ di tempo per trovare la giusta intesa. Ma i ragazzi non hanno lesinato impegno durante la preparazione e la crescita, già in questo periodo, è stata evidente”. Carnevale è stato confortato anche dalle prestazioni che l’Under 16 regionale del Consalvo ha sfoderato nelle ultime due settimane. “Abbiamo disputato tre amichevoli recentemente, vincendone due e pareggiandone un’altra. Il gruppo ha offerto riscontri positivi, ma da sabato si farà sul serio”. Carnevale conclude parlando del suo approdo nel club caro al professor Umberto Consalvo. “Allenando nel vicino club del Real Tuscolano, conoscevo l’ambiente e alcuni dirigenti di questa società. I primi contatti risalgono alla fine dello scorso campionato: mi era stato prospettato il progetto di un proficuo lavoro sulla categoria provinciale, poi è arrivato anche il ripescaggio tra i regionali e ovviamente la società lo ha colto al volo. L’obiettivo, ovviamente, è quello di riuscire a rimanere in questa categoria e di far crescere questi ragazzi”.

Torna su
RomaToday è in caricamento