Sport

Udinese-Lazio, lancia un petardo: per 5 anni estromesso dalle partite

Un 36enne ha lanciato un petardo verso il terreno di gioco durante la partita Udinese-Lazio. Per 5 anni non potrà assistere alle partite della Lazio

Durante la partita Lazio-Udinese ha acceso un petardo e lo ha lanciato verso il terreno di gioco. Per questo non potrà assistere a incontri di calcio e dovrà presentarsi presso un ufficio di polizia durante lo svolgimento delle partite della Lazio per la relativa firma. Si tratta di un 36enne, arrestato per accensione di artifizi pirotecnici alla fine della gara e sottoposto a Daspo del Questore di Roma per 5 anni con prescrizione. Il giovane è stato identificato dagli agenti della Digos grazie alle immagini delle telecamere di videosorveglianza interne all’impianto sportivo.

Una volta ottenuti i riscontri dalle telecamere, gli agenti lo hanno bloccato durante le fasi di deflusso. Dai riscontri effettuati a suo carico sono emersi ulteriori 2 Daspo adottati in merito ad altri incontri di calcio. Accompagnato negli Uffici della Polizia, ed è stato arrestato. Un altro tifoso è stato denunciato e daspato dopo essere stato bloccato durante i controlli di prefiltraggio. Nelle sue tasche gli agenti della Polizia di Stato hanno trovato un coltello a serramanico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Udinese-Lazio, lancia un petardo: per 5 anni estromesso dalle partite

RomaToday è in caricamento