Mountain Bike: ritorna l'appuntamento con il Trittico Laziale 2014

Ritorna il classico appuntamento di inizio stagione per i bikers del Lazio

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Manca poco all'inizio della nuova stagione della mountain bike nel Lazio ed esattamente domenica 16 febbraio sarà la giornata di avvio del Trittico Laziale a Trevignano Romano, al primo dei suoi tre appuntamenti in calendario (2 marzo Bassano Romano; 9 marzo Bracciano), sotto l'egida del Centro Sportivo Italiano tra il lago di Bracciano e i Monti Sabatini.

Una gara che ha alle spalle ben 20 edizioni: più passano gli anni, più conferma l'interesse e il gradimento di tutti i bikers, dai più giovani a quelli meno, verso questa collaudata manifestazione nata nel lontano 1993 dall'esperienza e dall'amicizia che lega i suoi storici fondatori come Arnaldo Montanini, Gabriele Di Giacomo, Roberto Loreti, Antonio Mantua e Domenico Trogu che sono riusciti a portare sui campi di gara dai 900 ai 1000 bikers in media.

L'organizzazione della prima prova è affidata alla Cicli Montanini di Corchiano (Viterbo) che sta predisponendo, con l'esperienza acquisita negli anni precedenti, tutti gli accorgimenti affinchè l'evento riesca alla perfezione: confermato il classico percorso di 6500 metri con un dislivello di appena 300 metri tra Rocca Romana e il Monte Rinacceto con un tratto di salita al 15%.

Per quanto concerne le iscrizioni, il termine è fissato a giovedì 13 per la pre-iscrizione. La quota è di 15 euro con pagamento la mattina del 16 febbraio alla verifica tessere mentre i ritardatari potranno iscriversi versando la quota di 20 euro sul posto. Gli organizzatori hanno confermato tutta la logistica e il ritrovo al campo sportivo a partire dalle 7:30 ma a seguito della concomitanza dell'evento podistico del Giro del Lago di Bracciano, la partenza è stata spostata alle 10:00.

Tanta è l'attesa ma anche la voglia di ripercorrere a Trevignano Romano i più bei momenti agonistici che hanno caratterizzato le precedenti edizioni della manifestazione che ha visto tanti nomi di spicco dello sterrato lasciare il segno: Martin Kraler, Thomas Dietsch e Johnny Cattaneo nel 2007 al Grand Prix d'Inverno e negli ultimi anni Stefano Capponi, i pluricampioni italiani, europei e del mondo master come Massimo Folcarelli, Giovanni Gatti, Mirko Balducci, Marco Cellini, Giuseppe Zamparini, Gianni Panzarini ed anche Maria Adele Tuia la biker di Civita Castellana che da quest'anno è passata tra le élite nella formazione della Servetto Footon.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento