Torre Angela Acds calcio, Primavera: “Pesante vittoria a Zagarolo"

"Non molliamo mai”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Roma – Seconda vittoria (in quattro gare) per il Torre Angela Acds, neopromosso in Promozione. I ragazzi di mister Saverio Filippis hanno violato con un prezioso 2-1 il campo dell’Atletico Zagarolo. Tra i migliori in campo del club capitolino c’è stato indubbiamente il capitano Ugo Primavera, difensore centrale classe 1991 che analizza così la prestazione della squadra: “Abbiamo giocato un ottimo primo tempo, imponendo il nostro ritmo anche al cospetto di un avversario di tutto rispetto. Siamo andati sul doppio vantaggio grazie alle reti di Pelagalli e Biagioni, poi nel finale di prima frazione i padroni di casa hanno accorciato le distanze su calcio di rigore. Nel secondo tempo, però, abbiamo rischiato pochissimo anche se l’Atletico Zagarolo ha provato ad alzare i ritmi e per noi è subentrata un po’ di stanchezza. Nella fase conclusiva siamo rimasti anche in dieci per l’espulsione di Pianelli, ma siamo riusciti a mantenere il risultato e a centrare una vittoria molto importante”. Il successo consente al Torre Angela Acds di balzare a quota sei punti: “Ma i tre punti di Zagarolo ci danno soprattutto entusiasmo e autostima – sottolinea Primavera – Stiamo dimostrando a tutti che possiamo giocarcela anche in Promozione: questa è una squadra di grande spessore caratteriale che non molla mai ed è capace di dare tutto in ogni singola partita”. Primavera parla anche della fascia di capitano di cui è diventato “titolare esclusivo” in questa stagione: “Ovviamente la scelta di gruppo, mister e società mi ha fatto molto piacere”. Il difensore, che ha già giocato in Promozione ed in Eccellenza vestendo (tra le altre) anche la maglia del La Rustica, si proietta sul prossimo delicato match interno contro la Lodigiani: “Conosco alcuni giocatori e so che hanno una buona squadra. Il fatto che abbiano appena un punto non significa nulla, anzi mentalmente dovremo essere ancor più bravi nell’affrontare questa sfida. Servirà mettere in campo la nostra consueta aggressività sin dalle prime battute, indirizzando la partita sui binari da noi preferiti” conclude Primavera.

Torna su
RomaToday è in caricamento