Torre Angela calcio, Ramogida: "Ragazzi hanno margini di crescita enormi"

Gli Allievi provinciali del Torre Angela stanno preparando il delicato match sul campo del Consalvo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Roma - Gli Allievi provinciali del Torre Angela stanno preparando il delicato match sul campo del Consalvo, quarto in classifica con quattro punti in più dei capitolini. La squadra di mister Gio Ramogida, però, arriverà all'appuntamento con qualche defezione. «Sicuramente non avremo il nostro capocannoniere Fadda che dovrà scontare il secondo turno di squalifica - rimarca l'allenatore -, poi probabilmente non avremo il mediano Serratore che sta recuperando da un infortunio. Vista la difficoltà della gara potrebbe essere utile anche un pareggio, pure per non vedere l'avversario di turno allontanarsi in classifica». Il segno "ics" è finora sconosciuto per i ragazzi di Ramogida che in otto partite hanno collezionato cinque vittorie e tre sconfitte. «Un andamento molto legato al nostro atteggiamento molto offensivo: giochiamo con un 4-3-3 e pretendo che anche i laterali difensivi partecipino alla manovra d'attacco. Inoltre Serratore è l'unico dei miei centrocampisti ad avere caratteristiche di recupero palla e quindi spesso giochiamo senza fare calcoli. Ma qualche pareggio, in determinate occasioni, non è un risultato da buttare». Nell'ultimo match il Torre Angela ha sconfitto con un rotondo 4-0 interno lo Sporting Tor Sapienza. «Abbiamo avuto qualche difficoltà a sbloccarla, ma poi in cinque minuti tra il 35' e il 40' della prima frazione abbiamo dato il colpo del k.o. ai nostri avversari. Nella ripresa la squadra ha continuato a giocare e ha messo a segno altre due reti: nel complesso una buona prestazione». Per la cronaca i gol hanno portato la firma di Pettinelli, Madueke, Varela e Mantella. «I ragazzi finora stanno disputando una buona stagione tolti i punti persi nella partita con l'Alessandrino che ci potevano far stare ancora più in alto - prosegue Ramogida - Sono convinto che abbiano dei margini di crescita enormi: nemmeno loro sanno quanto sono forti. Se solo si applicassero di più durante gli allenamenti e "calmassero" alcuni bollenti spiriti, potrebbero rendere molto di più. Sicuramente l'aspetto disciplinare va migliorato perché quello spesso li penalizza».

Torna su
RomaToday è in caricamento