rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Sport

Coronavirus, la Lazio valuta di chiedere il rinvio del match contro il Torino: Tare ci pensa

Il coordinatore dello staff medico della Lazio, Fabio Rodia, ha fatto il punto sulla situazione Covid nella squadra di Simone Inzaghi

La Lazio è in emergenza. I controlli fatti prima della trasferta in Champions contro il Bruges (partita poi pareggiata 1 a 1) hanno infatti fatto accendere una spia rossa in casa biancoceleste. A seguito dei protocolli simulati dalla Uefa "nella giornata di giovedì sono emerse alcune criticità dai tamponi, peraltro di dubbia interpretazione, che meriteranno approfondimenti nei prossimi giorni".

A spiegarlo è stato il coordinatore dello staff medico della Lazio, Fabio Rodia, facendo il punto sulla situazione Covid nella squadra di Simone Inzaghi. Dei giocatori rimasti nella Capitale ieri, tra cui Luis Alberto, Immobile, Lazzari e Djavan Anderson, il solo Andreas Pereira ha raggiunto i compagni: "Per aderire ai protocolli Uefa e tutelare i tesserati - ha riferito Rodia a Lazio Style Radio - la società ha imposto subito l'isolamento domiciliare per ulteriori approfondimenti che verranno ottemperati nei prossimi giorni in vista della partita con il Torino", ha proseguito Rodia.

Ma il club starebbe già valutando la possibilità di chiedere il rinvio della prossima partita di campionato, quella in casa proprio del Torino. Una domanda rivolta al ds dei biancocelesti Igli Tare che, intervistato da Sky Sport, ha così risposto: "Stiamo vivendo in una situazione surreale. Dobbiamo pensare positivo e sperare che stasera chi giochi tiri fuori il meglio. Chiedere il rinvio? Il pensiero ci passa, ma dobbiamo aspettare tutte le verifiche dei tamponi e venerdì tireremo le somme su tutta questa situazione".  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, la Lazio valuta di chiedere il rinvio del match contro il Torino: Tare ci pensa

RomaToday è in caricamento