Todis Lido di Ostia Futsal, Lutta: "Era chiaro che questa squadra potesse vincere"

"Siamo dispiaciuti di non aver partecipato a causa dell'eliminazione patita contro la Brillante Torrino"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Roma - Il Todis Lido di Ostia Futsal ha fatto da spettatore. Nello scorso week-end si è giocata la Final Eight di Coppa Italia di serie B, forse l'unico (piccolo) rimpianto nella splendida stagione dei ragazzi di mister Roberto Matranga. «Siamo dispiaciuti di non aver partecipato a causa dell'eliminazione patita contro la Brillante Torrino - dice l'universale classe 1991 Valerio Lutta - Ma questo non può macchiare un campionato fantastico, chiuso con tre turni d'anticipo e con la promozione in serie A2 che era l'obiettivo principale di questa stagione». E che Lutta, arrivato a metà stagione dalla Futsal Isola, aveva sin da subito capito. «Mi sono bastate due partite giocate con questi compagni per intuire come sarebbe finita. Senza falsa umiltà, credo che questo gruppo avrebbe vinto anche senza il sottoscritto». Lutta, comunque, ha legato subito con l'ambiente e non è certo arrivato alla Todis Lido di Ostia Futsal per una parentesi semestrale. «Ho sempre detto di aver lasciato a malincuore l'Isola, che era la mia naturale casa sportiva, soprattutto a causa dell'inconciliabilità dell'impegno sportivo con quelli personali. Ma qui ho trovato un ambiente bellissimo, un club serio e organizzato: la A2 è certamente più "gestibile" di una serie A per me». E poi alla Todis Lido di Ostia Futsal ha ritrovato uno dei suoi primi tecnici nel mondo del calcio a 5. «Roberto Matranga fu il mio allenatore nella Finplanet Fiumicino che disputò la serie A, di fatto quello fu il mio primo anno in prima squadra. Ho ritrovato un allenatore sempre molto preparato dal punto di vista tattico e tecnico, ma soprattutto il mister ha la capacità di capire la psicologia dei giocatori e in questo indubbiamente lo aiuta l'importante esperienza fatta da atleta». Da sabato torna il campionato di serie B e il Todis Lido di Ostia Futsal è chiamato a onorarlo: tre gare in cui, ovviamente, il risultato sarà relativamente importante, ma bisogna tenere alto il nome del club. «Inizieremo da Venafro, affrontando la squadra ultima in classifica (con zero punti, ndr). E' inutile nascondere che affronteremo questa trasferta con uno spirito molto sereno perché i giochi sono fatti, ma ci teniamo a chiudere il campionato conquistando il maggior numero di punti possibili».

Torna su
RomaToday è in caricamento