Sporting San Cesareo: missione terzo posto compiuta

Franchi: "Ora attendiamo notizie"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

San Cesareo (Rm) – Lo Sporting San Cesareo non ha sbagliato. La squadra del direttore sportivo Stefano Roma e di mister Gabriele Pulina ha vinto con un roboante 7-1 sul campo della Virtus Ariccia fanalino di coda e ha concluso il girone G della Seconda categoria con un buon terzo posto finale. «Ora aspettiamo di ricevere qualche buona notizia in estate e centrare comunque l’obiettivo che ci eravamo prefissati in estate» dice il centrocampista centrale classe 1996 Francesco Franchi che ovviamente fa riferimento al salto in Prima categoria tramite un ripescaggio. «L’ultima partita di campionato? Non c’è stata storia: sapevamo di avere un solo risultato a disposizione per poter festeggiare il terzo posto e siamo entrati in campo con grande determinazione, indirizzando la gara a nostro favore già nel corso del primo tempo». Doppiette per Moretti e Ponzo, gol di Vagnini, Parabolani e Savina: così lo Sporting San Cesareo ha festeggiato l’ampia vittoria nell’ultima sfida di campionato e il terzo posto finale. «Un piazzamento sicuramente buono anche se nel corso della stagione siamo stati a lungo nelle prime due posizioni – ricorda Franchi – Questo dev’essere un punto di partenza per un’ulteriore crescita della società e del nostro gruppo. Abbiamo fatto sacrifici importanti, basti pensare al fatto che nella prima metà di stagione non abbiamo potuto né allenarci né tantomeno giocare gare ufficiali sul nostro campo». Tra l’altro il giovane centrocampista, sancesarese doc e al secondo anno con la maglia dello Sporting, ha dovuto pure saltare una grossa fetta di campionato a causa di un brutto infortunio. «Ho rimediato una lussazione alla spalla e di fatto sono rientrato dopo tre mesi, giocando semplicemente le ultime due partite. Non è stato semplice dover guardare da fuori i miei compagni proprio nel momento più delicato della stagione, ma è andata così. L’importante è aver comunque rappresentato con orgoglio il nome di San Cesareo in questa annata calcistica» conclude Franchi.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento