menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sinisa Mihajlovic choc: "Ho la leucemia, lotterò". I messaggi dei tifosi di Roma e Lazio

Il tecnico: "Le mie non sono lacrime di paura. Vincerò. Non vedo l'ora di cominciare, prima inizio le cure, prima finisco. È una malattia in fase acuta, ma attaccabile

"Ho la leucemia. La sconfiggerò. Non ho paura, la affronterò e vincerò". Sinisa Mihajlovic commosso racconta il suo dramma in conferenza stampa. L'allenatore del Bologna è chiaro: "Purtroppo, o per fortuna, abbiamo fatto alcuni esami e abbiamo scoperto delle anomalie che non c'erano 4 mesi fa".

"Abbiamo detto che avevo la febbre e la cosa più difficile è stata convincere mia moglie che fosse vero. Ho passato la notte a piangere e ancora adesso ho lacrime ma non sono di paura: io da martedì andrò in ospedale e non vedo l'ora di iniziare a lottare per guarire. Ho spiegato ai miei giocatori che lotterò per vincere come ho insegnato loro a fare sul campo. Questa sfida la vincerò, non ci sono dubbi". 

"Vincerò questa battaglia di sicuro. Forse qualcuno pensava che potessi essere l'ultimo ad ammalarmi e fino a fine maggio era tutto normale, stavo bene -ha aggiunto il tecnico serbo-. Siccome mio papà è morto di cancro faccio spesso esami specifici e grazie a questi ho scoperto di essere malato di leucemia acuta. Nessuno di noi deve pensare di essere indistruttibile, bisogna fare prevenzione e stare attenti alla salute". 

"Sinisa ha in mano il Bologna e terrà in mano il Bologna fino alla scadenza del suo contratto. Qualunque cosa succeda nei prossimi giorni Mihajlovic resterà l'allenatore del Bologna", ha detto Walter Sabatini, intervenuto in conferenza stampa al fianco dell'allenatore, Sinisa Mihajlovic. Tanti i messaggi di sostegno da parte del mondo del calcio e dei tifosi di Roma e Lazio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona arancione più vicina per Roma e il Lazio. D'Amato: "Curva in ascesa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento