Sabato, 24 Luglio 2021
Sport

Lazio, contro il Palermo è l'ora di Foggia dietro le punte?

Probabili i rientri di Brocchi e Rocchi. Possibile un turno di riposo per Matuzalem e Mauri. E' però la difesa a preoccupare. Out Kolarov e Siviglia, Diakitè è acciaccato. Se non ce la fa a sinistra gioca Del Nero

Tre sconfitte di fila all'Olimpico, due in campionato e una in Europa League. Un punto in tre partite di campionato, gambe che non girano e tante polemiche. Non è un bel momento per la  Lazio di Ballardini che dopo l'euforia per la supercoppa italiana è ritornata con i piedi per terra, facendo i conti con una realtà che al momento si fa davvero fatica a non chiamare crisi.

Arriva il Palermo all'Olimpico e gli incroci che vengono in mente sono tanti. Ballardini e la sua ex squadra, Zenga e la squadra che poteva essere e non è stata, Simplicio e la squadra che sarà. Una partita non come le altre insomma, perché oltre agli ex, reali, mancati e futuri, in palio c'è anche la tranquillità che in caso di sconfitta per la Lazio sarebbe una vera chimera.

Ecco perché il recupero di Rocchi e probabilmente di Brocchi, suona come musica per le orecchie di Ballardini, alle prese con una squadra con gli uomini contati. Basti pensare al reparto difensivo dove Kolarov è squalificato, Siviglia infortunato e Diakitè in forte dubbio. C'è all'orizzonte anche l'ipotesi di una difesa con Lichtsteiner a destra, Cribari e Radu centrali e Del Nero adattato a vice Kolarov. Il recupero di Diakitè è fondamentale, per schierare Radu a sinistra.

A centrocampo se rientra Brocchi è possibile che sia Baronio a rifiatare con Dabo o Matuzalem spostati a fare le sue veci. Tutto fa pensare che in 5 (Mauri, Brocchi, Baronio, Dabo e Matuzalem) si giochino 3 maglie. Dovessimo scommettere punteremmo sul trio Brocchi, Dabo, Mauri.

Questo anche perché dietro le due punte sembra essere arrivato il momento di Foggia che necessita di un centrocampo più muscolare. In attacco possibile il rientro di Rocchi che farà staffetta con Cruz. Unica certezza Zarate.

Lazio: Muslera, Lichtsteiner, Cribari, Radu, Diakitè (Del Nero), Brocchi, Dabo, Mauri, Foggia, Zarate, Rocchi. Allenatore Ballardini

Palermo: Rubinho, Cassani, Kjaer, Bovo, Balzaretti, Nocerino, Blasi, Simplicio, Pastore, Miccoli, Budan. Allenatore Zenga.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lazio, contro il Palermo è l'ora di Foggia dietro le punte?

RomaToday è in caricamento