Mercoledì, 28 Luglio 2021
Sport

Scontri anniversario Lazio: 4 denunce e 3 daspo dopo le indagini

Nell'ambito delle indagini avviate dopo i disordini del 9 gennaio scorso sono stati denunciati 4 ultras della Lazio di cui 3 sottoposti a daspo. Avviso orale per altri 12 tifosi

Questa mattina la Digos e agenti della squadra mobile della questura hanno effettuato delle perquisizioni nei confronti di 11 tifosi laziali. I controlli sono nati in seguito alle indagini avviate dopo i recenti episodi di violenza verificatisi la sera del 9 gennaio scorso, in occasione delle celebrazioni per l’anniversario della Fondazione della Lazio. Il bilancio delle perquisizioni è di quattro denunce, tre daspo il sequestro di petardi, fumogeni, tirapugni e spranghe di ferro.

Tra i perquisiti, un 37enne è stato trovato in possesso di 4 fumogeni e di 12 petardi di grosso calibro tipo “Rambo 31 k”, per un peso complessivo di 330 gr. di materiale esplosivo. Oltre alla denuncia, lo stesso è stato sottoposto a Daspo per la durata di 5 anni. Il 37enne, già destinatario di Daspo nel 2009, aveva beneficiato della sospensione del provvedimento interdittivo disposta dal Tar Lazio. Per lui figurano precedenti di polizia per rissa, oltraggio, resistenza e violenza a pubblico ufficiale e lesioni personali. Per il negozio all’interno del quale è stato rinvenuto il materiale esplosivo la Polizia Amministrativa ha già avviato l’istruttoria finalizzata alla cessazione dell’attività commerciale.

Per un 23enne è invece scattato l’aggravio della durata da 3 a 5 anni del Daspo di cui era già destinatario, oltre alla denuncia in stato di libertà, in quanto trovato in possesso di una spranga in ferro e di altre 2 aste in plastica della lunghezza variabile dai 60 ai 90 cm., di cui non ha saputo giustificare il possesso. Il corpo contundente è stato rinvenuto dagli agenti all’interno dell’auto del Daspato, dove vi erano anche indumenti pronti ad essere indossati, verosimilmente per cambiarsi a seguito di eventuali incidenti. Per il 23enne figurano precedenti di polizia per oltraggio ad organo giudicante e resistenza a pubblico ufficiale.
Un 30enne e con precedenti per oltraggio a magistrato in udienza e interruzione di pubblico servizio, è stato denunciato in quanto sorpreso in possesso di un tirapugni e di un manganello telescopico. Anche per lui è scattato il Daspo per la durata di 5 anni.

Un quarto tifoso è stato invece denunciato all’Autorità giudiziaria, per la violazione della sorveglianza speciale, cui era già stato sottoposto. A carico di altri 12 soggetti gravitanti negli ambienti della tifoseria laziale è stata adottata la misura di prevenzione dell’avviso orale, con la quale è stato intimato di cambiare  condotta di vita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontri anniversario Lazio: 4 denunce e 3 daspo dopo le indagini

RomaToday è in caricamento