Venerdì, 30 Luglio 2021
Sport

Schick-Olsen, flop con la Roma ma stelle ad Euro 2020

Patrik Schick e Robin Olsen hanno deluso con la maglia della Roma, ma sono due assoluti protagonisti ad Euro 2020 con Repubblica Ceca e Svezia

Robin Olsen e Patrik Schick sono due protagonisti indiscussi di Euro 2020, entrambi con in comune Roma e la Roma. L’attaccante ceco e il portiere svedese hanno condiviso lo spogliatoio di Trigoria nella stagione 2018/2019 ma con risultati deludenti mentre in una giornata si sono presi la scena ad Euro 2020.

Schick che gioiello

Schick fu strappato dalla Roma alla Juventus, ma il suo periodo giallorosso è stato pieno di ombre. Le brutte prestazioni nella Capitale fanno da contraltare alla splendida performance ad Euro 2020. Nella partita d’esordio della sua Repubblica Ceca, Schick ha realizzata la doppietta che ha consentito alla sua nazionale di battere per 2 a 0 la Scozia. La seconda rete è stata una perla, un tiro da centrocampo che non ha lasciato scampo al portiere scozzese e si candida ad essere il gol più bello del torneo. Con la maglia della Roma, l’attaccante ha collezionato 58 presenze e soltanto 8 gol, giocando spesso da esterno di un tridente non rendendo al massimo delle sue capacità, ma anzi diventando in pochi mesi un vero e proprio flop. A condizionarlo anche i tanti infortuni.

Adesso in Germania, al Bayer Leverkusen e soprattutto in nazionale Schick si sta prendendo la sua rivincita. Facendo crescere i rimpianti a Trigoria per quello che poteva essere l'attaccante del futuro della Roma.

Olsen para tutto

Discorso simile per Robin Olsen, il portiere che ha parato l’impossibile con la sua Svezia inchiodando la Spagna sullo zero a zero. Olsen però al contrario dell’attaccante, è ancora sotto contratto della Roma dopo i due prestiti a Cagliari prima e all’Everton nell’ultima stagione. Contro la Spagna, lo svedese si è preso la scena e il suo riscatto personale dopo un’altra stagione deludente alla corte di Carlo Ancelotti. Il club di Liverpool non ha riscattato il portiere che tornerà a Trigoria, ma soltanto momentaneamente. Infatti il futuro di Olsen è lontano dalla Capitale. I ricordi giallorossi di Olsen sono degli incubi, dove si registrano tanti diversi errori marchiani come quello contro il Frosinone che portò al gol Ciano o contro il Genoa quando segnò Piatek. La Roma con una sua cessione spera di incassare cinque milioni di euro e di liberarsi di un ingaggio di 2,5 milioni (lordi). La super prestazione con la Spagna fa ben sperare Tiago Pinto, che vuole trovare degli acquirenti per l'estremo difensore. 

In una giornata due flop romanisti sono diventati star dell’Europeo con vere e proprie prodezze. E a Trigoria si respira un pò d'aria di rammarico. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schick-Olsen, flop con la Roma ma stelle ad Euro 2020

RomaToday è in caricamento