Santa Maria delle Mole calcio: da lunedì via alla preparazione al “Ferraris”

Il Santa Maria delle Mole è pronto ad inaugurare la nuova stagione di Promozione

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Marino (Rm) – Il Santa Maria delle Mole è pronto ad inaugurare la nuova stagione di Promozione. Accadrà lunedì quando giocatori e staff tecnico si ritroveranno al “Ferraris” (di nuovo “tana” dei bovillensi nel prossimo campionato) per dare il via alla preparazione atletica in vista dell’esordio ufficiale che dovrebbe (il condizionale è d’obbligo stanti le problematiche legate al Covid) avvenire il prossimo 27 settembre. Agli ordini del neo tecnico Daniele Paolini, che è reduce dalla vittoria del campionato col La Rustica assieme al direttore sportivo Roberto Spinetti (anche lui in forza al club marinese), ci saranno i portieri Brugnettini, Maggini e Scardetta, i difensori Angeli, Di Ruzza, Porcacchia, Nati, Borsa, Fabrizi, Foriglio, Pettinari e Sbardella, i centrocampisti Fumelli, Lukaj, Maio, Marchetti, Maxim, Barbaria, Serafini e Stufa e gli attaccanti Antonelli, Babbucci, Spinetti e Scardini. Il Santa Maria delle Mole sarà al suo terzo anno consecutivo in Promozione ed è ormai diventata una realtà calcistica importante del territorio di Marino e non solo, tanto che anche in questa stagione (caratterizzata dalle “incertezze” provocate dall’emergenza sanitaria mondiale) il club ha profuso notevoli sforzi per allestire un organico competitivo per i vertici di questa categoria. Proprio per questi motivi, la società ha voluto fortemente rientrare nell’impianto “storico” di Santa Maria delle Mole dopo due campionati disputati a Ciampino ed è fermamente intenzionata, in un futuro non troppo lontano, ad organizzarsi anche a livello di settore giovanile agonistico e Scuola calcio. Per riuscire a sviluppare un discorso di questo tipo e a realizzare questo obiettivo, però, sarebbe importante avere a disposizione un impianto all’altezza (come ad esempio è diventato il “Fiore” nel corso del tempo) per dare possibilità di crescita anche ai ragazzi delle popolose “zone periferiche” della città.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento