Sport

Rugby, Sei Nazioni: sale l'attesa per il match dell'Olimpico

L'Italia di Brunell si prepara ad esordire allo Stadio Olimpico nell'incontro del Sei Nazioni con l'Inghilterra, in programma sabato

"Giocare all'Olimpico è un'esperienza unica, è la prima volta che giochiamo in uno stadio così importante, nella Capitale del nostro paese. C'è tanta attesa, tanta voglia di dimostrare. Il Flaminio era uno stadio molto caldo, ma settantamila persone si fanno sentire di più". Antonio Pavanello, seconda linea della nazionale di rugby, non nasconde l'emozione di vedere la sua squadra esordire allo Stadio Olimpico nell'incontro del Sei Nazioni con l'Inghilterra, in programma sabato. Il capitano della Benetton Treviso ha saltato la partita con la Francia per scontare le due settimane di squalifica rimediate in Heineken Cup. Chi invece ha esordito in azzurro contro i 'Coqs' è il mediano d'apertura sudafricano Tobias Botes, che analizza così la sconfitta incassata a Parigi. "Non avevamo tante opportunità per segnare punti - ha ammesso il nuovo 'equiparatò della squadra azzurra-, questa è la principale differenza con loro. Dobbiamo sfruttare meglio le nostre opportunità". Mentre sul prossimo avversario: "L'Inghilterra è sempre forte ed è una buona squadra, ma noi abbiamo un buon piano per affrontarli".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rugby, Sei Nazioni: sale l'attesa per il match dell'Olimpico

RomaToday è in caricamento