Aggressione ad uno steward: Garcia squalificato per 2 giornate, tornerà per il derby

Un turno di stop anche per il greco Holebas che finisce così il 2014 anzitempo

2 turni di squalifica a Rudi Garcia, per un presunto schiaffo ad uno steward genoano ed 1 turno per Josè Holebas, reo di quel gesto rivolto alla tribuna del Marassi prima di rientrare negli spogliatoi. E' arrivata la tanto temuto decisione del Giudice Sportivo Tosel. 

PER IL DERBY TUTTI PRESENTI - L'allenatore salterà Roma-Milan e Udinese-Roma, però poi tornare a guidare la squadra nel derby contro la Lazio. La Roma, tuttavia, farà sicuramente ricorso per lo stop di quello che è stato nuovamente nominato miglior allenatore dell'anno in Francia. Il terzino non giocherà invece, così come Miralem Pjanic e Davide Astori, la gara di sabato sera contro il Milan.

"CONDOTTA AGGRESSIVA E INTIMIDATORIA" - Tosel ha squalificato per due giornate il tecnico della Roma Rudi Garcia "per condotta aggressiva e intimidatoria nei confronti di uno steward" al termine della gara disputata dai giallorossi con il Genoa nell'ultimo turno di campionato. Il giudice sportivo della serie A ha punito così il tentativo dell'allenatore della Roma di colpire con uno schiaffo uno steward dello stadio Luigi Ferraris. Un turno di stop anche per l'allenatore della Juventus Massimiliano Allegri "per avere al termine della gara con la Sampdoria, uscendo dal recinto di giuoco, rivolto agli Ufficiali di gara un'espressione insultante". 

LA TESTIMONIANZA - Secondo la relazione dei collaboratori della procura federale sulla partita Genoa-Roma, al rientro negli spogliatoi, il coordinatore degli stewards in servizio nello stadio dichiarava: "al termine della gara mentre insieme ai miei collaboratori tiravo fuori il tunnel di protezione dell'ingresso spogliatoi, venivo aggredito dal tecnico della Roma Rudi Garcia il quale strattonandomi provava a tirarmi uno schiaffo verso il viso, che schivavo senza essere colpito. Subito dopo il sig. Garcia veniva allontanato da persone li presenti. Contemporaneamente un signore con addosso la tuta della Roma a me ignoto strattonava me ed un mio collaboratore, attingendoci anche con uno sputo che colpiva me stesso all'altezza del viso".

ANCHE LA MULTA - Tale dichiarazione trovava un puntuale riscontro nelle analoghe dichiarazioni rese da altri due stewards. "Successivamente, i collaboratori della Procura federale, al fine di procedere ad una ricognizione fotografica onde identificare il responsabile del deplorevole gesto, richiedevano agli accompagnatori ufficiale della squadra romana di esibire le 'tessere di riconoscimento' dei tesserati presenti, ma tale richiesta veniva respinta dichiaratamente "per ordine del direttore generale della Soc. Roma". Il Giudice sportivo ha anche deliberato di sanzionare la Soc. Roma "con l'ammenda di euro 20.000,00, per avere suoi collaboratori omesso di ottemperare ad una legittima richiesta formulata dai collaboratori della Procura federale per esigenze istruttorie".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Chi è Manolo Gambini il detenuto evaso da Rebibbia dopo aver scavalcato la recinzione

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

  • Coronavirus, a Roma e nel Lazio la situazione sta peggiorando: "Si è perso il controllo dei contagi, vi spiego perché"

Torna su
RomaToday è in caricamento