menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Roma, Garcia polemico: "Nostra striscia vincente interrotta da errori arbitrali"

Il tecnico giallorosso: "Pallotta è a Roma, ma per lo stadio. Lo scudetto è andato"

E' un Rudi Garcia duro quello che si presenta in conferenza stampa prima di Roma-Torino. Il tecnico francese introduce con una piccola polemica la sfida di domani: "Mi ricordo che la nostra striscia vincente è stata interrotta dagli errori arbitrali. Ci furono un fallo su Benatia nell'azione del gol e un rigore clamoroso negato a Pjanic. Ma può succedere, tutti fanno errori e questo non cambia nulla. Adesso è lontano, quello che conta è la partita di domani. Noi vogliamo andare avanti e pensiamo solo a questo".

"In Spagna ci sono tre squadre in un punto, è una gioia per i tifosi e per le tv. - continua - Credo invece che sia noioso lì dove lo scudetto è assegnato due mesi prima. Qui è più difficile, ci sono tante buone squadre: ma non chiedete a me i motivi della differenza tecnica, conosco il calcio francese e piano piano conoscerò bene anche quello italiano".

A tal proposito Garcia è chiaro: "Non abbiamo ancora raggiunto niente, non dobbiamo mollare perchè il secondo posto non è ancora sicuro. Domani dobbiamo vincere". Nonostante il ko del Napoli con la Fiorentina e il vantaggio in classifica sulla squadra di Benitez, Rudi Garcia non vuole vedere cali di concentrazione da parte della sua Roma.

Il tecnico ha spiegato di non avere incontri programmati con Pallotta per discutere del rinnovo di contratto: "Il presidente è arrivato oggi a Roma: ha un impegno molto importante mercoledì con la presentazione dello stadio. Il mio futuro? Io ora sono solo concentrato sulla partita di domani della mia squadra contro il Torino".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento