Daniele De Rossi: tifosi romanisti ancora in protesta, sit in davanti la sede della Roma all'Eur

Nella notte affissi altri manifesti e striscioni a favore del centrocampista di Ostia

Lo striscione affisso in corso Vittorio Emanuele II

Romanisti ancora in protesta per il mancato rinnovo da parte della società a Daniele De Rossi, capitano e simbolo della romanità. Proseguono infatti dallo scorso 14 maggio le manifestazioni di disappunto per la scelta dell'As Roma di non continuare il suo rapporto con il centrocampista di Ostia.

Un trauma calcistico per i tifosi della Roma che anche stanotte non hanno fatto mancare la loro vicinanza al capitano della squadra giallorossa. Come già fatto la notte di mercoledì è stato affisso uno striscione su corso Vittorio Emanuele II, poco distante dall'abitazione di Campo de' Fiori del giocatore, con un chiaro messaggio di amore: "Daniè caricaci ancora sulle spalle...Dove il tempo non esiste", a firma "Nel nome di Roma"

Proteste e manifestazioni che dopo essere arrivate a Trigoria, dove circa 150 tifosi hanno protestato contro la società ed in particolare il presidente dell'As Roma James Pallotta, riprenderanno anche oggi, venerdì 17 maggio. Un sit in di proteste è infatti in piazza Guglielmo Marconi (l'obelisco dell'Eur) a poca distanza dalla sede amministrativa della società giallorossa di viale Tolstoj, dove già è stato affisso uno striscione: "Figli di Roma, capitani e bandieri. Ecco il rispetto e l'amore che questa società non potrà mai avere

"Ora basta! DDR è stato solo l'ultimo di una lunga serie di comportamenti poco chiari nei confronti di chi ama questi colori. Non possiamo stare a guardare inermi la cancellazione dei nostri valori, dei nostri punti fermi, delle nostre certezze - si legge nel comunicato dei tifosi della Roma diffuso tramite i social -. I Romanisti scenderanno in piazza e si faranno sentire con un sit-in di fronte la sede amministrativa della "azienda" Roma. Questo è un invito a chiunque si senta tradito nell'animo, a chiunque ritenga giusto mostrare il suo disappunto come lo ritengono giusto i ragazzi della Curva Sud perché la Roma è un bene comune, ma soprattutto la Roma è del suo popolo. Per questo chiediamo rispetto ed è per questo che non devi far mancare la tua presenza. L'AS Roma appartiene a noi".Volantino protesta De Rossi-2-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

Torna su
RomaToday è in caricamento