Roma VIII calcio, Fede Fagotti: "Vogliamo vincere sul campo questo girone"

La Prima categoria della Roma VIII è tornata a giocare e vincere

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Roma – La Prima categoria della Roma VIII è tornata a giocare e vincere per uno dei numerosi turni infrasettimanali che la attendono da qui alla fine del campionato. Ieri, sul campo della Novauto, la squadra di mister Fabrizio Fiaschetti (che per la seconda assenza consecutiva dell’arbitro in una gara interna aveva dovuto saltare il match di domenica scorsa contro l’Atletico Monteporzio) ha vinto 2-1 grazie alle reti di De Palma e di Di Mena. «E’ stata una partita complicata – conferma l’esterno difensivo classe 1994 Federico Fagotti – Loro hanno giocato il primo tempo con uno spirito migliore del nostro e lo hanno concluso in vantaggio per 1-0. Nella ripresa abbiamo subito pareggiato i conti con De Palma e poi, nonostante il cartellino rosso a Dantimi, abbiamo dominato in lungo e in largo trovando la rete decisiva con Di Mena, sugli sviluppi di un corner. Non è stata facile, ma ce l’abbiamo fatta. Purtroppo il nostro rendimento è inevitabilmente condizionato dalla mancanza di continuità dell’ultimo periodo, ma non vogliamo mollare nulla». La classifica, in questo momento, vede la Roma VIII (che deve ancora recuperare due partite) al secondo posto con nove punti di distacco sul Giardinetti Garbatella e tre in più sull’Atletico Zagarolo terzo, ma secondo Fede Fagotti «il gruppo non pensa alle questioni extra-campo legate all’eventuale ricorso contro la penalizzazione di sei punti. Vogliamo dimostrare di meritare questo primo posto facendo più punti di tutti sul campo: per farlo dobbiamo continuare a vincere, poi quello che deciderà il club sono cose che ci riguardano poco». Nel prossimo turno la Roma VIII giocherà ancora fuori casa e stavolta l’avversario sarà il Bellegra. «All’andata vincemmo in maniera larga, ma ogni partita fa storia a sé. Giocare fuori casa o in casa, comunque, non fa differenza per noi: abbiamo una mentalità molto chiara e cerchiamo di imporre il nostro gioco su qualunque campo» conclude il giovane Fagotti.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento