Sport

Roma VIII calcio, Romozzi: "Giù le mani dal primo posto"

"Lo meritiamo"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Roma – Riecco la Roma VIII. Una settimana per far “divertire” gli altri e farli parlare di una fantomatica “crisi”. Poi la capolista del girone G non solo è tornata a vincere (4-2 col Casilina), non solo è tornata a segnare tanto, ma anche ad allungare di nuovo in testa alla classifica. Tanto rumore per nulla ed ecco che le temperature del campionato tornano in linea con quelle rigidissime di questo periodo: Giardinetti Garbatella a -6, le altre addirittura a -13. «E’ stata decisamente una buona domenica – dice l’attaccante classe 1988 Alessio Romozzi – Abbiamo ritrovato la vittoria e riguadagnato due punti sulla seconda. Per ciò che concerne la partita col Casilina siamo andati subito in vantaggio con Antunes, poi ci siamo un po’ rilassati e abbiamo preso il gol del pareggio ospite. Ma prima dell’intervallo un calcio di punizione di De Palma ci ha riportato avanti, anche se nel secondo tempo non siamo rientrati in campo con grande determinazione. Comunque il mio gol del 3-1 e quello del poker di Gespi hanno chiuso la partita». Era la risposta che la Roma VIII attendeva. «Abbiamo passato una settimana abbastanza amara perché ritenevamo molto ingiusta la sconfitta della domenica precedente sul campo del Giardinetti Garbatella, quindi tornare a vincere e riallungare in classifica era quello che ci voleva. Il primo posto ci spetta perché lo abbiamo meritato fino a questo punto, una piccola flessione ci può stare». Il Comitato regionale, intanto, ha deciso di cancellare gli incontri delle Coppe in programma per mercoledì prossimo. «Dispiace perché avremmo subito voluto “aggiustare” anche il risultato del quarto di finale d’andata col Pianoscarano (1-0 per gli avversari, ndr), ma aspettiamo la data per la disputa dell’incontro perché vogliamo andare avanti anche in Coppa». La Roma VIII; quindi, si potrà concentrare sull’impegno di domenica prossima sul campo dell’Atletico Zagarolo. «All’andata non c’ero per un’influenza, ma so che si tratta di una buona squadra, organizzata e pericolosa soprattutto in casa dove ha perso solo due volte. Noi andremo a fare la nostra partita con in testa solo la vittoria, anche se i risultati di ieri ci permettono anche di avere meno pressione addosso».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma VIII calcio, Romozzi: "Giù le mani dal primo posto"

RomaToday è in caricamento