Venerdì, 18 Giugno 2021
Sport

Roma, Totti fa mea culpa: "Non volevo offendere i tifosi"

"Non volevo offendere i tifosi, ma mi sono sentito tradito quando ho dato il mille per mille per questa maglia e ci ho messo la faccia", ha dichiarato il capitano giallorosso riferendosi allo sfogo durante la cena di natale della Roma

Francesco Totti, capitano della Roma, fa un passo indietro e tornando sul suo sfogo dopo il rigore sbagliato contro la Juventus commenta così: "Vorrei specificare lo sfogo post-partita nei confronti dei tifosi della Roma, che so quanto mi amino e mi vogliano bene, e la cosa è reciproca. Però, mi è dispiaciuto il modo in cui si sono esposti in certi momenti, soprattutto davanti ai miei figli", fa notare Totti rispondendo alle domande di Christian Panucci, suo ex compagno di squadra, in un'intervista che Sky manderà in onda il 25 dicembre alle 21.

"Finchè la critica è costruttiva, accetto tutto a testa alta, ma se mi offendono davanti ai miei figli non ci sto. Un rigore sbagliato a volte basta per far scoppiare un putiferio? Purtroppo nel calcio capita anche questo. Io, di rigori, ne ho sbagliati parecchi. Non volevo offendere i tifosi, ma mi sono sentito tradito quando ho dato il mille per mille per questa maglia e ci ho messo la faccia". Sottolinea il Capitano.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, Totti fa mea culpa: "Non volevo offendere i tifosi"

RomaToday è in caricamento