menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Roma-Mönchengladbach 1-1: giallorossi beffati al 95' da un rigore inesistente

Zaniolo al 32' porta in vantaggio i padroni di casa che poi non riescono a trovare il raddoppio. Nei minuti di recupero la svista arbitrale che costa due punti

Sotto il diluvio capitolino si è disputata la terza partita del Girone J di Europa League tra Roma e Borussia Mönchengladbach, conclusasi con il punteggio di 1-1. Durante questa prima volta tra la capolista tedesca e la formazione giallorossa è venuta fuori la grinta di Fonseca e dei suoi, che se pur in difficoltà a causa dei tanti infortuni, sono riusciti a confezionare un'ottima prestazione, vanificata nei minuti di recupero da una svista arbitrale.

Al 95' il direttore di gara Collum ha infatti concesso un rigore inesistente al Mönchengladbach, per un presunto fallo di mano di Smalling che invece aveva colpito il pallone con il volto. Il neopapà Stindl ha realizzato dal dischetto, pareggiando così la rete di Zaniolo (32'). Un finale che non si accetta e rende meno digeribili anche tutte le occasioni di raddoppio non sfruttate dalla Roma.

I giallorossi restano al comando del Girone J, ma a quota 5 punti. Uno solo di vantaggio su Istanbul Basaksehir e Wolfsberger, mentre il Borussia Mönchengladbach sale a 2.

Primo Tempo: Qualche rischio e poi Zaniolo

Al 5' la prima occasione è per la Roma e precisamente per Kluivert che viene imbeccato da Dzeko. Il bosniaco gioca ancora con la mascherina a causa della frattura allo zigomo, ma sembra fin dai primi minuti molto ispirato. All'ottavo minuto arriva la risposta del Mönchengladbach: punizione dal lato destro, cross al centro, deviazione  e traversa. Solo brividi, come sul tiro seguente di Embolo che si spegne fuori. I tedeschi arrivano troppo spesso e con facilità al tiro da fuori. Al 23' magia di Pastore in area: tacco e tunnel. Il tutto porta ad un angolo non sfrutatto. Al 27' Herrmann pericoloso in area, ma la sua conclusione è alta.

Preciso e puntuale invece il colpo di testa di Zaniolo che al 32' porta in vantaggio la Roma, sugli sviluppi di un calcio d'angolo conquistato ancora una volta dalla coppia Kluivert-Dzeko. Tre minuti dopo un contropiede fulminante porta al raddoppio di Dzeko, annullato per fuorigioco. Il predominio giallorosso continua fino alla fine del primo tempo, che arriva al termine dei due minuti di recupero concessi.

Secondo Tempo: Mancato raddoppio e beffa nel recupero

Nessun cambio al rientro in campo delle due squadre. Al 50' Veretout (dopo aver deliziato gli spettatori con uno splendido lancio per Kluivert nell'azione precedente) perde palla a centrocampo e, nel tentativo di recuperarla, commette fallo: cartellino giallo e punizione. Al 55' azione arrembante della Roma, mentre al 62' la prima sostituzione per i giallorossi: fuori Pastore e dentro Perotti. Al 65' arriva il secondo cartellino giallo della gara, stavolta per Bensebaini del Mönchengladbach, che poi non contento nell'azione seguente battibecca anche con Mancini. Al 67' il portiere degli ospiti Sommer esce e salva i tedeschi dal 2-0 che Kluivert con ogni probabilità avrebbe realizzato.  Minuto 72: sempre Kluivert si allaccia con Kramer e viene ammonito. Al 77' Mirko Antonucci entra in campo al posto di Zaniolo.

Al minuto 80 Kolarov guadagna una punizione e fa ammonire sia Lainer che l'allenatore del Mönchengladbach, Marco Rose. Sugli sviluppi della punizione, Smalling rischia di firmare il raddoppio, ma il suo colpo di testa finisce di molto a lato. Entra Florenzi all'84', si accomoda in panchina Kluivert. Al 90', su invenzione di Dzeko, Florenzi si trova a tu per tu con Sommer, ma viene infastidito dal ritorno di un difensore e non trova la porta. Gol mangiato e gol non subito per fortuna, con il Mönchengladbach che però torna pericolosamente dalle parti di Pau Lopez nel corso dei 4 minuti di recupero concessi.

Purtroppo risultano sufficienti per l'ammonizione di Antonucci e per la beffa finale: Smalling prende il pallone in area in piena faccia, come è subito chiaro non solo dai replay. Ma il direttore di gara Collum si convince di un fallo di mano inesistente ed in Europa League non c'è Var; così l'errore dell'arbitro porta al cartellino giallo per il difensore giallorosso e permette a Stindl di piazzare la palla sul dischetto. È il minuto 95 quando quest'ultima entra in rete alla destra di Pau Lopez. Giunge così il pareggio del Mönchengladbach.

Le pagelle della Roma

PAU LOPEZ 6: Poco impegnato, spiazzato sul rigore
SPINAZZOLA 6: Cala nella ripresa
FAZIO 6,5: Attento
SMALLING 7: Impeccabile (con buona pace di Collum)
KOLAROV 6: Ci si aspetta sempre di più
MANCINI 6,5: Fuori ruolo, ma dentro la partita (eccome!)
VERETOUT 6,5: Assist-man
ZANIOLO 7,5 (FUORI AL 77'): Un gol che doveva valere di più
PASTORE 5,5 (FUORI AL 62'): Una magia in area e poco altro
KLUIVERT 5,5 (FUORI ALL'84'): Prova tanto, riesce poco
DZEKO 6,5: Riferimento (con o senza mascherina)
PEROTTI 6 (DENTRO AL 62'): Prova qualche giocata
ANTONUCCI 5,5 (DENTRO AL 77'): Tanto pressing, ma scomposto
FLORENZI 5 (DENTRO ALL'84'): Sbaglia clamorosamente poco prima del rigore

La classifica del Girone J

ROMA 5
ISTANBUL BASAKSEHIR 4
WOLFSBERGER 4
BORUSSIA MöNCHENGLADBACH 2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
De Magna e beve

Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento