menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Roma, Garcia: "Scudetto? Il campionato non è ancora chiuso"

Il tecnico romanista: "Stiamo facendo un campionato da record, ma il prossimo anno sarà più difficile"

Alla Roma non basterà vincerle tutte per riprendere la Juventus ma Rudi Garcia non molla lo stesso l'osso. "Il campionato non è ancora chiuso, soprattutto se saremo in grado di vincere domani sera. Poi aspetteremo il risultato della Juventus. Noi non abbiamo più pressione, potrà esserci solo un bonus straordinario. Dal Sassuolo mi aspetto che giochi come una squadra che deve salvarsi, con i migliori giocatori -dice alludendo ai prossimi rivali della capolista-. Non è stato sempre così per chi ha giocato allo Juventus Stadium. Non vorrei vedere, dopo una partita in cui i migliori giocatori sono stati lasciati in panchina, un allenatore dire 'che bel risultato perdere 1-0'. È solo questo".

Il tecnico dei giallorossi, nella giornata di ieri, aveva detto di voler restare a Roma ma con una squadra più competitiva e così puntualizza: "Non ho posto nessuna condizione, io sono ambizioso e penso che la Roma lo sia come me. Stiamo facendo un campionato da record, ma il prossimo anno sarà più difficile. Ora vediamo dove finiamo questa stagione e dopo ci sarà tutto il tempo per parlare con il presidente, è sempre lui che comanda e che gestisce il piano economico. Con Sabatini poi faremo la migliore Roma possibile per essere competitivi l'anno prossimo", dice il tecnico francese alla vigilia della sfida con il Milan. 

"Il prossimo anno sarà ancora più duro per noi perchè giocheremo ogni tre giorni, da inizio stagione fino a dicembre, e speriamo anche in primavera. Per questo serve una rosa più ampia, ma è solo un discorso di buon senso che la società condivide al 100%. Vuole la stessa cosa che chiedo io, essere competitiva". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento