Sport

La Roma a Manchester per dare un senso alla stagione con l'Europa League e riscattare il 7-1 del 2007

La Roma contro il Manchester United giocherà per due obiettivi: dare un senso a questa stagione e riscattare l'orgoglio. Smalling e Mkhitaryan due ex col dente avvelenato

Quattordici anni dopo la Roma ha la possibilità del riscatto. Il 10 aprile 2007 all’Old Trafford andò in scena una delle serate, sportive, più drammatiche di sempre per la Roma. Il 7-1 subito dal Manchester United è ancora una ferita aperta. Ma la semifinale di Europa League di giovedì può aiutare a scrivere una nuova pagina del confronto fra i due club

Il senso di rivalsa

La partita contro il Manchester United non è una partita come le altre. Per la Roma sarà la partita più importante della stagione. Fuori dalla lotta per un posto Champions in campionato, ai giallorossi è rimasta solo l’Europa League. Una vittoria del titolo permetterebbe alla Roma di approdare alla prossima Champions League. Ma prima di pensare alla finale di Danzica, Fonseca ed i suoi dovranno affrontare il Manchester United e prendersi la rivincita dal quel 7 a 1. 

Gli ex col dente avvelenato 

L’Europa League è un trofeo che in passato hanno vinto due calciatori della rosa giallorossa: Chris Smalling e Henrikh Mkhitaryan. Entrambi vincitori proprio con la maglia del Manchester United di Mourinho nella stagione 2016/2017. Per l’armeno un anno e mezzo in maglia Red Devils. Un matrimonio non troppo felice con Mourinho, con prestazioni al di sotto delle aspettative (nonostante la rete nella finale di Europa League) e l’addio precoce direzione Arsenal. Con la maglia della squadra inglese, Mkhitaryan ha anche vinto 1 Community Shield e 1 Coppa di Lega.  La voglia di riscatto per il trequartista giallorosso contro il suo vecchio club che velocemente si è liberato di lui, potrebbe essere un’arma a favore dei giallorossi. Smalling è stato una bandiera dello United. Il difensore inglese ha passato nove anni all’Old Trafford collezionando diversi trofei: 2 Premier League; 4 Community Shield; 1 Coppa d’Inghilterra; 1 Coppa di Lega inglese e 1 Europa League. L’arrivo di Solskjaer ha scombinato il futuro in Red Devils di Smalling che ha cambiato aria approdando a Roma. Questa sua seconda stagione in giallorosso è stata messa a dura prova da vari problemi fisici, ma contro la sua ex squadra, Smalling ci sarà anche perché mancherà Mancini per squalifica. L’inglese a Cagliari è stato uno dei pochi a salvarsi, e vorrà dimostrare al suo ex tecnico che cederlo non è stata una buona idea.

I precedenti

Le due squadre si sono affrontate in passato per sei volte in Champions League. Il bilancio sorride agli inglesi con 4 vittorie e 1 pareggio. L’unica vittoria della Roma risale ai quarti di andata della Champions 2006/2007 col 2-1 deciso dalla rete di Vucinic. Al ritorno però una delle più grandi sconfitte della Roma in Europa, col il 7 a 1 subito all’Old Trafford. Nella stagione successiva le squadre si affrontarono 4 volte, due nella fase a gironi e poi nuovamente ai quarti dove ebbe la meglio lo United di Ferguson che poi vinse la Champions League

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Roma a Manchester per dare un senso alla stagione con l'Europa League e riscattare il 7-1 del 2007

RomaToday è in caricamento