rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Sport

Roma serve un'altra impresa: contro il Liverpool i tifosi vogliono altra notte magica

L'andata di Anfield sarà dura da digerire ma i gol di Dzeko e Perotti danno energie ai giallorossi che sognano l'impresa

I gol di Edin Dzeko e Diego Perotti danno speranza. La Roma dopo il 5 a 2 subito contro il Liverpool ad Anfield si lecca le ferita ma crede ancora nell'impresa. I tifosi vogliono un'altra notte magia come contro il Barcellona. Una rimonta difficile ma non impossibile, con il sogno di andare a Kiev e giocarsi la finale di Champions League. 

I tabloid inglesi celebrano la vittoria dei Reds e la stratosferica partita di Mohamed Salah. I titoli dei principali giornali britannici sono all'unisono tutti per l'egiziano, celebrato su ogni prima pagina dopo la doppietta e i due assist che, di fatto, hanno chiuso i conti anche se - scrive il Daily Mail - "gli ultimi minuti sulle montagne russe danno alla Roma ancora qualche debole speranza". 

Il resto è tutto un inno al possibile futuro Pallone d'Oro: "Inarrestabile" titola a tutta pagina il 'Daily Telegragh', mentre "Dina-MO Kiev", è il gioco di parole scelto dal 'Sun' e 'L'Express' sintetizza: "Mo Men 5, Romans 2". Il 'Guardian' scrive che "la Roma che ha adesso bisogno di nuovi miracolo". "Mohamed Salah è il miglior affare che il Liverpool abbia mai fatto: è semplicemente inarrestabile", lo celebra il 'Mirror, così come il più compassato Times che descrive l'omaggio della 'Kop' al nuovo idolo.

Arrestati due tifosi della Roma a Liverpool

La Roma però non molla come dimostrato nei commenti post partita. "Ben venga questa reazione, perché così diamo senso alla partita di ritorno. Ci dobbiamo credere, nel calcio tutto può accadere: sarà una partita diversa da quella contro il Barcellona, ma il desiderio di volerla ribaltare c'è", ha detto Eusebio Di Francesco. "Abbiamo perso i duelli difensivi - ha detto il tecnico giallorosso a Premium sport - e poi si perde la testa e la capacità di rimanere in gara. Ma dobbiamo crederci".

"Ci possiamo aggrappare a quanto fatto nei quarti, che ci dice: non è impossibile. Abbiamo il dovere di provarci, per noi e per la gente che vuole bene alla Roma". Daniele De Rossi non nasconde la delusione ma ci crede: "Col Barcellona eravamo stati sfortunati e c'erano stati episodi dubbi, oggi abbiamo iniziato bene, poi abbiamo sofferto molto la loro velocità - dice il capitano giallorosso, a Premium -. La sensazione dopo Barcellona era che potevamo giocarsela, oggi c'è stato un black-out totale, ma questo ci servirà. Però, i gol da rimontare sono sempre 3, il Barcellona è forte come il Liverpool, noi siamo gli stessi, lo stadio sarà lo stesso e sappiamo che non è impossibile. Dobbiamo prendere questa partita da insegnamento".

"Avevamo tanta fiducia in questa partita, ma il risultato non è stato buono. Fino a 10' dalla fine eravamo eliminati, adesso è tutto difficile, ma abbiamo una possibilità. Io ho sempre fiducia nella Roma, ma è molto complicato - ha concluso Monchi a Premium sport - "C'è da dire che i nostri giocatori hanno già rimontato e sono preparati per questo tipo di imprese. Novanta minuti all'Olimpico sono molto lunghi. Abbiamo attraversato momenti difficili durante la partita, dopo il gol di Firmino eravamo morti, ma ci siamo ripresi un po' di vita. Dobbiamo avere fiducia adesso".
   
   
   

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma serve un'altra impresa: contro il Liverpool i tifosi vogliono altra notte magica

RomaToday è in caricamento