rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Sport

Roma e Lazio, cugini quando conta: tutti cambi di maglia tra Trigoria e Formello

Lo spagnolo Pedro è il primo calciatore del nuovo millennio ad aver cambiato maglia fra le squadre della Capitale. Ecco tutti i trasferimenti diretti e indiretti fra Roma e Lazio

Il passaggio di Pedro dalla Roma alla Lazio è l’ultimo trasferimento diretto di un calciatore fra le due squadre della Capitale. Un evento storico, che non succedeva da ben quarant’anni, il primo nel nuovo millennio.

Pedro fra l’altro detiene il record di essere il primo calciatore della Lazio ad essere stato acquistato dopo aver segnato in un derby con la maglia della Roma. 

I trasferimenti fra Roma e Lazio della storia

Il tifo sportivo all’ombra del Colosseo è sempre vivo e acceso. La rivalità, sportiva, cittadina fra Roma e Lazio vive tutto l’anno e per questo i trasferimenti da una sponda all’altra del Tevere non sono mai una cosa comune. Con quello di Pedro i trasferimenti diretti di un calciatore fra i due club romani sono 8. 

Il primo nella storia fu Attilio Ferraris. Il centrocampista che vestì la maglia della Roma dal 1927 al 1934 e poi nel 1938/1939, nel mezzo dal 1934 al 1936 la militanza nella Lazio. Arne Selmosson detto “Raggio di Luna” fu attaccante biancoceleste dal 1955 al 1958 per poi passare ai rivali giallorossi fino al 1961. Lo svedese fu il primo a segnare in un derby con entrambe le maglie.

Dalla Roma (1969-1972) alla Lazio (1972-1976) invece è stato il percorso di Sergio Petrelli che all’alba del cambio di maglia vinse il primo scudetto laziale sotto la guida di Maestrelli. Stesso tragitto seguito da Michele De Nadal anni dopo, all’inizio degli anni ’80 dopo aver vinto due Coppe Italia con i giallorossi.

Fece scalpore invece il trasferimento di Franco Cordova. Dopo nove anni di militanza giallorossa dal 1967 al 1976, con tanto di fascia da capitano, il centrocampista entrato in rotta di collisione con il presidente della Roma Anzalone, chiese e ottenne di trasferirsi alla Lazio dove giocò per tre stagioni fino al 1979. 

Carlo Perrone, può vantare ben due cambi di maglia nella Capitale. Cresciuto nelle giovanili laziali, dal 1977 al 1981 gioca con la maglia biancoceleste, poi passa per una stagione alla Roma, per poi tornare a giocare per una singola annata (1982/1983) con la Lazio. L’ultimo in ordine di tempo, prima di Pedro, a cambiare maglia fra le due squadre capitoline è stato il portiere Astutillo Malgioglio, che acquistato dalla Roma campione d’Italia rimase come riserva per due stagioni (1983/1985). Per la stagione 1985/1986 difese la porta della Lazio.

I trasferimenti, non diretti, fra Roma e Lazio

In anni più recenti si sono registrati più trasferimenti di giocatori che hanno militato sia nella Roma e nella Lazio. Ma in questo caso prima del cambio di maglia nella Capitale, i calciatori hanno avuto altre esperienze anche in altri campionati. Questo è il caso di Kolarov ad esempio che approdato in Serie A con la Lazio (2007-2010) si trasferì prima al Manchester City in Inghilterra e poi tornò a Roma sponda giallorossa (2017-2020). Il serbo è riuscito a segnare nel derby della Capitale con entrambe le squadre.

Kolarov gol Roma-2

Prima di lui stessa sorte, a maglie invertite, toccò a Mihajlovic. Arrivato nel 1992 alla Roma, vestì la maglia della Lazio dal 1998 al 2004 con cui vinse tanto e di cui divenne una bandiera. Nel mezzo, l’esperienza alla Sampdoria.

Discorso simile per l’attuale club manager della Lazio, Angelo Peruzzi. L’ex portiere è frutto del vivaio della Roma con cui gioca dal 1987 al 1991 (in mezzo il prestito di una stagione al Verona). Poi le esperienze alla Juventus e Inter prima dell’approdo nel 2000 alla Lazio con cui concluse la sua esperienza da calciatore nel 2007. 

Peruzzi-2

Senza soluzione di continuità si registrano pure i cambi di casacca nella Capitale di Roberto Muzzi e Diego Fuser, e anni prima anche Lionello Manfredonia, vittima di un arresto cardiaco nel 1989 durante la partita contro il Bologna e risvegliatosi dopo due giorni di coma all’Ospedale Maggiore di Bologna. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma e Lazio, cugini quando conta: tutti cambi di maglia tra Trigoria e Formello

RomaToday è in caricamento