Lazio che vittoria, Roma che incubo! Ecco i commenti del derby

Un rigore inesistente concesso da Orsato alla Roma permette a De Rossi di siglare l'1-1 al 45', ma nella ripresa è ancora la Lazio a fare la gara, tornando in vantaggio all'8

La Lazio vince 3-1 il derby e la Roma vive una domenica da incubo con lo Scudetto sempre più lontano. Un successo piuttosto netto quello della squadra di Simone Inzaghi, che dopo un avvio forte dei giallorossi va subito in gol con Keita.

Un rigore inesistente concesso da Orsato alla Roma permette a De Rossi di siglare l'1-1 al 45', ma nella ripresa è ancora la Lazio a fare la gara, tornando in vantaggio all'8' con Basta.

Scarsa la reazione dei giallorossi e anche l'ingresso di Totti al 27' cambia poco, mentre la Lazio dopo alcuni tentativi falliti trova il 3-1 con Keita al 40'. Festeggia Inzaghi, che con 67 punti vede sempre più vicino il traguardo Europa League. Un incubo per Spalletti.

>>> LE PAGELLE DELLA ROMA <<<

>>> LE PAGELLE DELLA LAZIO <<<

"All'uscita dal campo ho chiesto la maglia a Totti, al di là del derby è un'icona del calcio. - ha commentato Lucas Biglia a fine gara - Abbiamo meritato già nel primo tempo, abbiamo portato avanti questo atteggiamento. Inzaghi ha caricato la squadra e non potevamo non vincerlo". "La Lazio è in crescita - ha aggiunto il capitano biancoceleste -. Dobbiamo guardare avanti e spero che la società migliori la rosa".

Amareggiato, a fine partita, Luciano Spalletti che a Mediaset spiega: "Brutta Roma? Brutti episodi che hanno determinato la brutta Roma: cominci bene, fai quello che hai pensato di fare, poi al primo tiro prendi gol. Potevamo passare in vantaggio prima di quell'episodio, poi subisci il contraccolpo e cominci a pensare che non sia la gara che ti aspetti, sbagli qualche pallone e la gara diventa aperta, dove non siamo più la squadra che siamo. Abbiamo perso lucidità nelle scelte e poi ancora su deviazione hanno trovato gol. Bisogna stare zitti e accettare tutte le analisi, abbiamo fatto scelte sbagliate in alcuni momenti, dovevamo fare più possesso palla, se riesci a fare questo per almeno trenta minuti, poi perdono lucidità per il contropiede".

Molto soddisfatto invece Simone Inzaghi. "Al di là dei singoli oggi è la vittoria del gruppo. Abbiamo avuto tante difficoltà oggi dal riscaldamento ma con questo spirito sapevo che avremmo fatto un'ottima gara. Ora ci godiamo questa impresa e poi penseremo la Samp. La Roma è una grandissima squadra, noi dovevamo essere bravi a fare la partita giusta. Poi è accaduto l'infortunio di Orsato. A me è capitato di sbagliare tanti gol, può capitare. Orsato, insieme a Rizzoli, è il migliore arbitro d'Italia. In quel momento non ho pensato all'errore commesso ma ho pensato di scuotere la mia squadra". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

Torna su
RomaToday è in caricamento