Sport

Roma-Inter, ricorso respinto: chiusi distinti e curve

Respinta anche l'istanza cautelare del club giallorosso relativa alla chiusura dei Distinti Sud

L'Alta Corte di Giustizia del Coni ha respinto il ricorso della Roma contro la chiusura delle due curve per discriminazione territoriale. Respinta anche l'istanza cautelare del club giallorosso relativa alla chiusura dei Distinti Sud. I settori interessati dalle sanzioni resteranno quindi senza spettatori in occasione del match di sabato contro l'Inter, che a questo punto si giocherà in un Olimpico semivuoto.

Nel respingere il ricorso della Roma contro la chiusura delle due curve dell'Olimpico il presidente dell'Alta Corte, Franco Frattini, dispone anche "a trasmissione della presente decisione alla Giunta Nazionale del Coni e, tramite la stessa, alla Figc, per le valutazioni e determinazioni di competenza in ordine alla congruità e applicabilità della normativa sanzionatoria posta a base delle misure comminate". 

Per quanto riguarda l'istanza cautelare urgente con cui il club giallorosso chiedeva la sospensione dell'esecuzione, l'annullamento e comunque la revisione della decisione di chiudere i Distinti Sud, l'Alta Corte rileva che l'articolo 11 del codice di giustizia sportiva "sanziona un comportamento con oggettiva portata discriminatoria, a prescindere dalla presenza o meno dei destinatari 'oggetto della discriminazionè, dalle motivazioni soggettive e dal contesto in cui gli autori lo hanno intonato, giacchè dette motivazioni non sono affatto emergenti nè univocamente riscontrate". L'udienza di discussione nel merito è stata infine fissata al 24 marzo alle 14 e 30.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma-Inter, ricorso respinto: chiusi distinti e curve

RomaToday è in caricamento