Sport

Roma-Inter, protesta dei tifosi: fumogeni e petardi fuori l'Olimpico

Cori e striscioni contro norma su discriminazione territoriale

Come era stato annunciato alla vigilia di Roma-Inter, circa cinquecento tifosi giallorossi si sono radunati all'esterno dell'Olimpico per protestare contro la chiusura delle curve e dei distinti Sud dello stadio per discriminazione territoriale. 

Fumogeni e petardi sono stati lanciati davanti al Palazzo H del Coni, all'altezza dell'obelisco che si trova nei pressi dell'ingresso per la Curva Sud. I sostenitori romanisti, controllati dalle forze dell'ordine, hanno inoltre intonato cori di protesta contro la Federcalcio (dove questa mattina sotto la sede di via Allegri è andato in scena un sit-in di protesta) ed esposto uno striscione con sopra scritto "Settori aperti a metà, l'ultimo 'stadia' di un sistema che fa pietà".

Sugli spalti dell'Olimpico, prima del fischio d'inizio dell'anticipo di campionato tra Roma e Inter, la protesta contro la chiusura delle curve e dei distinti Sud dello stadio per discriminazione territoriale è stata affidata a un lungo striscione esposto in tribuna Tevere con sopra la scritta "Roma mai sola, basta discriminarci!".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma-Inter, protesta dei tifosi: fumogeni e petardi fuori l'Olimpico

RomaToday è in caricamento