Sport

Roma, Totti torna a correre ma Strootman va ko

Nuovo manager in società: Barror responsabile area commerciale

A quattro giorni dalla trasferta di Napoli, e senza i tanti giocatori partiti per gli impegni internazionali, a Trigoria si rivede in campo Francesco Totti. Il capitano della Roma è ancora in dubbio per l'impegno di domenica sera al San Paolo, ma intanto ha ricominciato a correre non solo in palestra.

Sotto gli occhi del fido preparatore Vito Scala, il numero 10 al mattino si è infatti dedicato a un lavoro di corsa e potenziamento in palestra e in acqua, mentre nel pomeriggio ha svolto differenziato in campo, assieme a palestra e fisioterapia.

Cè però anche paura in casa Roma. Nell'amichevole di ieri tra Francia e Olanda, al 39′ minuto della partita il centrocampista giallorosso Kevin Strootman è uscito dal campo zoppicando vistosamente. L’olandese è stato colpito duro dal francese Valbuena. Oggi ne sapremo di più. Nessun problema invece per Dodò e Maicon, entrambi recuperati in vista del Napoli. 

A livello societario, poi, si arricchisce di un nuovo elemento la già folta truppa di manager di Trigoria. La Roma ha infatti nominato Sean Barror (uomo di fiducia del presidente Pallotta proveniente dalla Raptor Sport) come Chief Commercial Officer del club. Barror, che ha chiuso gli accordi con due sponsor di altissimo livello come Nike e Disney, sarà responsabile di tutte le attività commerciali, tra cui lo sviluppo del business, le sponsorizzazioni, la vendita degli abbonamenti e dei biglietti, il merchandising e il licensing. 

"Il nostro principale obiettivo è quello di rendere la Roma uno dei club più importanti al mondo. Con la presenza di Sean sono sicuro che faremo un importante passo in avanti per raggiungere questo traguardo" le parole di Pallotta, cui hanno fatto seguito quelle dell'ad Italio Zanzi: "Sean è stato decisivo nello sviluppo del business del club finora. Sono convinto che la sua esperienza e le sue competenze nell'ambito sportivo saranno fondamentali per la crescita della Roma". Crescita in cui Barror crede fermamente: "Quale squadra leader del campionato di Serie A, la Roma ha davvero tutte le carte in regola per diventare una delle più importanti squadre di calcio al mondo e uno dei brand più interessanti a livello globale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, Totti torna a correre ma Strootman va ko

RomaToday è in caricamento