La Roma si presenta e fa 3 a 3 contro il Fenerbache. Cori contro napoletani

Una presentazione 'easy' che punta alla sostanza e che serve a dire al proprio pubblico che 'hungry for glory' non è soltanto lo slogan della nuova campagna abbonamenti ma una promessa

La Roma di Garcia si è presentata agli oltre 35mila tifosi che non hanno voluto far mancare il proprio sostegno sin dalla prima amichevole casalinga con i turchi del Fenerbahce, pareggiata 3-3. 

L'AMICHEVOLE - A sbloccare il risultato è un rigore, rimediato da Gervinho e realizzato da Totti al 26', dopo che i giallorossi avevano perso di nuovo Castan per infortunio muscolare. Ma gli ospiti pareggiano dopo sei minuti grazie a una punizione di Alves. Poi nella ripresa passano in vantaggio con Kuyt che realizza dagli 11 metri (al 52'), e allungano con Sow (58'), lesto a spingere in rete una respinta dell'appena entrato Skorupski.

Poi la doppietta di Destro (82' e 87') che fissa il punteggio. Ma al di là del risultato, l'Open Day 2014 è stato soprattutto l'occasione per riabbracciare i propri beniamini, vice-campioni d'Italia dietro alla Juve di quel Conte che ora è passato sulla panchina della Nazionale, facendo crescere le ambizioni di una piazza affamata di successi. 

VOGLIA DI SCUDETTO - "Un secondo posto non placa la fame di vittoria - ha sottolineato con uno striscione la curva Sud che ha intonato qualche coro contro i tifosi napoletani-. Tutti insieme prendiamoci la gloria". "È la sintesi di tutto quello che è nelle nostre teste - commenta poi De Sanctis a Roma Channel -. Noi dobbiamo semplicemente esaudire i desideri dei nostri tifosi. Ce ne assumiamo le responsabilità con sacrificio e lavoro. Cercheremo di fare in modo che tutto quello che vogliono si avveri". 

VECCHI E NUOVI - Un messaggio per i 'vecchi', ma anche per i nuovi arrivati: Astori, che "ha scelto la Roma" piuttosto che i 'cugini' della Lazio o Iturbe, annunciato dallo speaker come il colpo del mercato che "volevano tutti". Nel giro di campo che ha preceduto il match con i turchi, sono stati loro i più applauditi. In un abbraccio ideale in cui fanno storia a parte gli idoli De Rossi e il capitano Totti, sono infatti i nuovi arrivati, compreso il giovane Salih Ucan, a prendersi la scena. Ma tanti applausi sono andati anche a Maicon, Nainggolan, Pjanic, Strootman (fuori da tempo per infortunio) e Benatia, nonostante le incessanti voci di mercato sul suo conto (il Bayern Monaco pressa). 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

PROBLEMI IN DIFESA - L'amichevole però ha detto che la Roma, dietro, deve ancora lavorare. Cole è ancora alla ricerca della forma migliore, Maicon non è lui, Benatia ha la testa sul rinnovo mentre Astori non convince. Castan, invece, si è fermato. Rudi Garcia allora ha bussato alla porta di Sabatini: servono uno o due elementi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento