Sabato, 24 Luglio 2021
Sport

Sorrentino ferma la Roma e l'Olimpico la riempie di fischi

Buona prova dei giallorossi che trovano però di fronte una prestazione stratosferica del portiere clivense. Il pubblico però contesta. Ed ora anche l'Uefa è in pericolo

Luciano Spalletti si sgola dalla panchina per cercare di scuotere i suoi giocatori tentando fino all’ultimo di segnare la rete della vittoria: è questa l’immagine della partita che sancisce il fallimento di una stagione cominciata male e finita peggio. La rete non arriva e il pubblico fischia pesantemente tutti: dirigenza in primis ma anche allenatore e giocatori. Non si salva nessuno dai cori di protesta dei tifosi stanchi dell’ennesima prestazione al di sotto delle aspettative. Il tecnico giallorosso continua ad insistere con il 4-2-3-1 di vecchia data dando fiducia a Totti unica punta con Taddei-Perrotta-Baptista alle spalle. In difesa Motta agisce sulla destra con Riise a sinistra mentre la coppia centrale è formata da Panucci e Mexes con Artur tra i pali.

Tra gli ospiti Di Carlo lascia in panchina l’ex di turno Mauro Esposito per confermare il tandem Pellissier-Bogdani con Pinzi alle spalle. Nel primo tempo Sorrentino si oppone in più occasioni alle azioni giallorosse: prima Totti e poi Baptista tentano di portare in vantaggio la Roma ma il portiere ospite respinge ottimamente. La squadra giallorossa nella ripresa cerca di spingere sull’acceleratore con l’inserimento di Menez al posto di Taddei ma la situazione non cambia. La Roma attacca senza ordine e il Chievo cerca di mettere in difficoltà la retroguardia giallorossa con l’arma del contropiede.

La partita termina però 0-0 tra i fischi dell’Olimpico che, deluso da una situazione di classifica gravemente insoddisfacente, dà libero sfogo alla rabbia e alla delusione. La Roma resta quindi al sesto posto in classifica permettendo alla Fiorentina di allungare a +9 in attesa di conoscere il risultato del derby tra Genoa e Sampdoria in programma questa sera. La squadra di Spalletti sale a 53 punti restando con un solo punto di vantaggio sul Palermo di Ballardini che, nello scontro Uefa contro il Cagliari, lo annienta con un perentorio 5-1.

Il tecnico giallorosso è intervenuto commentando la dura contestazione dei tifosi verso la dirigenza, intervistato a ‘Stadio Sprint’: “È stato ingeneroso il trattamento rivolto alla dottoressa Sensi. Ora bisogna discutere dei miglioramenti da fare, non sprechiamo altro fiato”.

Questo il tabellino di Roma Chievo valida per la 34esima giornata di serie A.

ROMA-CHIEVO 0-0

ROMA (4-3-1-2): Artur 6; Motta 5,5 (80' Cassetti sv), Mexes 6, Panucci 6, Riise 5,5, Taddei 5, (46' Menez 6), De Rossi 6,5, Brighi 6,5; Perrotta 6 (72' Vucinic sv); Baptista 6,5, Totti 6. (Bertagnoli, Diamoutene, Tonetto, Filipe). All. Spalletti

CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino 7, N. Frey 6, Morero 6,5, Mandelli 6,5, Mantovani 6, Luciano 6 (57 G. Colucci sv, 77' Malagò sv), Rigoni 6, Marcolini 6,5, Pinzi 5; Pellissier 5,5, Bogdani 6, ( 87' M. Esposito sv). (Squizzi, Sardo, Italiano, Ionese). All. Di Carlo.

ARBITRO: Damato di Barletta

Espulso al 93' Pinzi per somma di ammonizioni.
Ammoniti Bogdani, Mantovani, Riise.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorrentino ferma la Roma e l'Olimpico la riempie di fischi

RomaToday è in caricamento