Sabato, 12 Giugno 2021
Sport

Europa League, la Lazio affronta il Rabotnicki senza Zarate

Il talento argentino è influenzato: per lui panchina o tribuna. Reja: "Parlerò con lui. Valuterò tra oggi e domani il da farsi". In avanti Cissé-Hernanes-Mauri alle spalle di Klose. Macedoni col 4-3-3

Tutto pronto per il primo incrocio ufficiale nelle coppe europee tra Lazio e Rabotnicki. È tiepida invece, la temperatura che si respira allo stadio Olimpico dove sono stati venduti appena 9 mila tagliandi. Questa sarà la quarta sfida nella storia delle coppe, che un club italiano riceve un team macedone e finora le nostre rappresentanti hanno sempre vinto, senza subire gol e segnandone ben nove. La Lazio torna dopo due anni sul proscenio europeo e l'ultima, amara, gara è datata 17 dicembre 2009: sconfitta in casa per 0-1 dal Levski Sofia. Seconda stagione europea per Edy Reja che ha un bilancio di 5 vittorie ed 1 sconfitta ed ha finora sempre vinto le gare casalinghe: 3 su 3. Il Rabotnicki di Goran Petreski, è approdato al playoff di Europa League dopo aver superato tutti e tre i turni preliminari fin qui previsti eliminando nell'ordine gli estoni del Trans Narva, i sammarinesi della Juvenes Dogana e i ciprioti dell'Anorthosis. La formazione macedone, è reduce da 3 successi esterni consecutivi e l'ultimo ko europeo risale al 5 agosto 2010 in Europa League: 0-2 ad Anfield Road contro il Liverpool. Dirige la gara il russo Karasev, classe 1979, internazionale dal 2010, alla sua quarta presenza assoluta nelle coppe europee.

Qui Lazio - Edy Reja si prepara all'esordio con il dilemma Zarate. Il giocatore argentino è reduce da alcuni giorni di influenza, ma a tenere banco è radio mercato e le possibili trattative che vogliono l'argentino vicino all'Arsenal: "Parlerò con lui per le sue condizioni e valuteremo insieme il da farsi. Non sono mai stato condizionato dalle scelte di mercato da quando sono arrivato e anche domani sarà così quando dovrò decidere chi andrà in campo. Poi è chiaro che se dovessero arrivare degli ordini dall'alto in merito a questa situazione è un discorso diverso. Valuterò tra oggi e domani il da farsi". La formazione, quindi è fatta:  4-2-3-1 con Klose in attacco e Cissé sulla linea dei trequartisti insieme ad Hernanes e Mauri. Oltre a Konko e Stankevicius, out anche Sculli.  Brocchi e Ledesma a centrocampo, Scaloni più di Zauri a destra

Qui Rabotnicki - I rossi di Skopje, ci credono e si presentano alla vigilia del match conto la Lazio carichi. Mister Goran Petreski, crede nell'impresa e prova a tirare il colpo gobbo alla Lazio: “Non dobbiamo avere paura , se giochiamo come contro l’Anorthosis possiamo fare male alla Lazio. Dobbiamo essere ordinati e sfruttare i nostri veloci contropiedi per poi giocarci tutto di fronte alla nostra gente a Skopje”. Contro i biancocelesti mancherà Igor Stoyanov, in forse invece Goran Bogdanovic.

Probabile formazione - Lazio: Marchetti, Scaloni Dìas Biava Radu; Brocchi Ledesma; Cissé Hernanes Mauri; Klose
Rabotnicki: Dimitrievski; Bogdanovic  Kumbev Lazarevski Stojanov; Todorovski Velkovski Vujcic;  Manevski Nastevski I.Velkoski

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Europa League, la Lazio affronta il Rabotnicki senza Zarate

RomaToday è in caricamento