Polisportiva Borghesiana volley, quanto entusiasmo alla festa di Natale di sabato scorso

La Polisportiva Borghesiana volley ha celebrato la sua “festa di Natale” sabato scorso presso il pallone del centro sportivo “Brasili”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Roma – La palestra piena di ragazzi, genitori e semplici cittadini: così la Polisportiva Borghesiana volley ha celebrato la sua “festa di Natale” sabato scorso presso il pallone del centro sportivo “Brasili”. Prima il minivolley (S3) al mattino, poi al pomeriggio tutte le altre selezioni del club capitolino alla presenza di tutto lo staff dirigenziale e tecnico al gran completo e dei presidenti del Municipio VI Roberto Romanella e della Polisportiva Borghesiana Enrico Gagliarducci. “E’ una stagione entusiasmante che ci ha regalato numeri impressionanti e quasi triplicati rispetto all’anno passato – dice Stefano Criscuolo, colonna dirigenziale “storica” del club assieme a Giuliana Montaldi, Massimo Iacono e Marco Perugini – Sono stati fondamentali la spinta e gli stimoli nuovi di ragazze con tante idee come Cinzia Colucci e Federica Zoffranieri che hanno portato una ventata di novità a livello organizzativo. La strada intrapresa è quella giusta e credo che presto ritorneremo al periodo d’oro vissuto negli anni della nostra prima squadra femminile in serie C. A livello tecnico la Seconda divisione maschile ha concrete possibilità di fare il salto di categoria che già ha compiuto nella passata stagione l’attuale Prima divisione femminile la quale, invece, deve consolidarsi nel nuovo campionato. Contenti anche per come si stanno comportando i nostri gruppi giovanili, costruiti sempre con l’obiettivo fondamentale di far stare in palestra i giovani del territorio e toglierli dalla strada”. Presente all’appuntamento anche Franco D’Angelosante, consigliere responsabile del settore volley per la Polisportiva Borghesiana: “Dobbiamo fare i conti con carenze strutturali e istituzionali e con notevoli sacrifici economici, ma sempre con l’idea di fare un’attività importantissima a livello sociale e in tal senso la presenza di alcuni esponenti istituzionali nel giorno della festa di Natale è stata molto significativa. A livello organizzativo, inoltre, è una stagione diversa rispetto alle altre perché la Polisportiva Borghesiana ci ha riconosciuto la possibilità di reinvestire nel settore pallavolo le risorse raccolte da noi stessi che ci permettono di organizzare iniziative ed eventi fortemente aggreganti”. Non sono mancati gli attestati di stima del presidente municipale Romanella: “Ho avuto la conferma che la Polisportiva Borghesiana è una gran bella comunità. Lo sport, come l’arte e la cultura, si rivela un modo molto importante per fare inclusione. Qui ci sono persone positive e propositive: ero già venuto in veste privata in qualche altra occasione del passato e partecipando all’evento di sabato ne ho avuto la conferma. Associazioni come questa svolgono un ruolo fondamentale perché tolgono tanti ragazzi del nostro territorio dalla strada e li portano a fare qualcosa di costruttivo”.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento